La dieta anche in ufficio

di Francesca Vinciarelli

scritto il

Continuare la dieta anche in ufficio, ecco come fare.

Molti italiani consumano i pasti in ufficio dal pranzo alla merenda, così spesso l’alimentazione corretta lascia spazio ad alimenti grassi e poco sani.

Colleghi andiamo in pausa pranzo

L’attenzione del cibo che si consuma è dettata spesso dal bisogno di perdere peso o rimanere in linea, anche se mangiare sano è utile oltre per il proprio peso anche per il proprio benessere, per evitare malattie o per obblighi dovuti da problemi fisici. Scegliere gli alimenti migliori è la strada più giusta per il proprio benessere, ma spesso i buoni propositi sul lavoro si perdono con molta facilità. La dieta o nello specifico alimenti migliori lasciano il posto a cibi spazzatura, inutili e dannosi. Mangiare sano non significa soltanto perdere peso e quindi stare a dieta, ma significa saper scegliere quale cibo fa bene al nostro fisico e quale no. Una scelta facile da applicare in casa e difficile sul lavoro, gli alimenti migliori sembrano non essere amici di pause pranzo fatte in 5 minuti davanti il pc. Si deve e si può continuare a preferire il meglio anche sul lavoro, abbandonando continui panini e cibi spazzatura. Per riuscire meglio nel proprio percorso ci sono delle direttive che possono facilitare il processo della scelta e il consumo del cibo.

L’alimentazione aiuta il lavoro

Il primis non si deve mai saltare la colazione, il cibo che si mangia in questo momento della giornata permette di arrivare a pranzo in tranquillità, ricordando di preferire frutta o marmellata senza zuccheri aggiunti, yogurt o latte. Sul lavoro è importante non mangiare sempre fuori, stare con i colleghi è corretto e anche all’aria aperta o fuori l’ufficio, quello che va lasciato è evitare di pranzare sempre in ristoranti o pizzerie, nel caso accade meglio scegliere un’insalata ricca. Ovviamente è importante consumare le giuste calorie per questo sono vietati i digiuni che portano ad abbuffate controproducenti. Bere tanta acqua ed eliminare eccessivi caffè, se non si è in grado di bere regolarmente si può impostare un allarme ogni ora che ricorderà di bere un bicchiere di acqua fresca, meglio se lontana dalla scrivania. Infine evitare i distributori automatici che aumenta il desiderio di zuccheri e non tolgono il senso di fame.