Pausa pranzo in estate

di Francesca Vinciarelli

scritto il

Pausa pranzo, ecco in che modo passarla e cosa mangiare in estate.

Le belle giornate, il sole e l’aria più calda porta positività anche sul lavoro e con il tempo non cambia solo l’abbigliamento ma anche il pranzo.

Eccesso di cibo in ufficio: cosa fare?

La pausa pranzo è fondamentale e deve modificarsi insieme alle stagioni, questo per nutrire il corpo di quegli alimenti realmente utili e adatti al fisico durante le temperature più calde. La pausa pranzo è fondamentale tutto l’anno, ma durante le giornate calde si può sfruttare il clima, oltre che per mangiare, anche per rilassarsi e ritrovare la positività. Per quanto riguarda il posto è importante preferire sempre gli ambienti all’aperto, la regola principale è proprio quella di staccare la spina realmente dal lavoro, alzarsi dalla propria postazione lontano dal proprio computer ed uscire fuori. Ma cosa mangiare? la scelta più comune, in ogni stagione, è sicuramente il pranzo da casa che ricade sempre sui panini, ma se non si riesce proprio a farne a meno bisogna preferire invece dei salumi il pollo, il salmone o le verdure, variare gli ingrediente aiuterà a pranzare in modo sempre diverso. Inoltre gli alimenti freschi come verdura e frutta aiutano il proprio fisico a reagire al meglio alle temperature più calde. La regola principale per qualsiasi tipo di pausa pranzo è sicuramente la leggerezza, questo perché esagerare, soprattutto con il caldo rende il fisico pesante e fa sentire stanchi e demotivati. Infine che sia in ufficio o all’aperto è importante scegliere anche la compagnia giusta, se non si amano i colleghi si può scegliere di rimanere soli e dedicarsi alle attività che più si preferiscono, come leggere un libro o andare in palestra.

I Video di PMI

Legge 104: agevolazioni per disabili e familiari