Costi aziendali

di Francesca Vinciarelli

scritto il

Tra i pensieri delle aziende si trovano anche i costi aziendali, ecco allora come gestirli e ridurli.

La gestione dei costi nelle aziende è fondamentale e si deve capire ogni giorno come migliorare il bilancio.

Come sarà l’ufficio del futuro?

Spesso le aziende non si rendono conto nei numerosi sprechi, soprattutto perché la maggior parte di queste sprechi nasce da azioni o macchinari che sembrano insostituibili ed essenziali. Sicuramente ciò che quel tipo di azione e/o macchinario va a fornire al lavoratore è realmente fondamentale, la differenza sta nel modificare e rinnovare alcune risorse all’interno del lavoro e tagliare così i costi. Prima di tutto bisogna specificare che nei costi aziendali fanno parte tutti quei beni e servizi indispensabili, come spese di affitto, spese telefoniche o spese per la fornitura. Si deve essere capaci da subito di analizzare ciò che realmente è essenziale, eliminando il superfluo, ma come? spesso la riposta è molto semplice ma può diventare complesso capire come migliorare eventuali errori. Tutto questo serve per ottenere dei risparmi e per andare ad evitare future situazioni di crisi o addirittura un fallimento dovuto proprio dalle eccessive spese. Bisogna dire che naturalmente ogni azienda è differente e di conseguenza anche le motivazioni, i bisogni e le spese, spesso quindi alcuni tagli non possono valere per tutte le aziende. Alcuni elementi e alcuni errori sono però comuni a molte aziende, modificare quindi questi elementi potrebbe migliorare il bilancio dei costi aziendali.

Cartaceo vs digitale

Lo sviluppo della tecnologia è stato un aiuto notevole per le aziende, in quanto è stato possibile eliminare tutte quei passaggi che comprendevano l’uso di archivi e documenti cartacei, per questo tra i primi controlli e cambiamenti da attuare, si trova l’archiviazione con sistemi elettronici. L’archiviazione elettronica riesce ad eliminare sia la spesa e sia l’ingombro dovuto all’eccesso di materiale, anche perché eliminando i documenti cartacei si ha un notevole risparmio, infatti si vanno ad eliminare i costi per la carta, il toner, l’inchiostro e costi per la manutenzione periodica degli apparecchi di copiatura e di stampa. Per quanto riguarda gli uffici e ciò che si produce per pubblicizzare l’azienda, è fondamentale valutare ciò che realmente serve e ciò che non serve. Anni fa per un’azienda o anche per un lavoratore, erano fondamentali mezzi di pubblicità, come biglietti da visita, cartelline personalizzate o brochure aziendali, tutto ciò sempre grazie alla tecnologia può essere sostitutivo da siti online e anche dai social network. Un elemento spesso troppo sottovalutato è la locazione, bisogna rivalutare dopo un tot di anni se la locazione e la grandezza dell’ufficio è perfettamente coerente e realmente necessaria con con gli interessi del business aziendale. Ed infine nella selezione del personale è importante assumere dipendenti che hanno più punti di forza, più competenze e che abbiano maturato esperienza in posizioni, mercati e ruoli differenti. Inoltre in tempo di crisi può essere comunque fondamentale assumere personale con una maggiore apertura mentale e flessibilità nei ruoli.

Fonte: Shutterstock