Intelligenza emotiva, come svilupparla

di Chiara Basciano

scritto il

Approfittare delle vacanze estive per allenarsi a sviluppare la propria intelligenza emotiva.

Il momento delle vacanze è sempre molto aspettato e tutto ciò che riguarda il lavoro tende ad essere giustamente messo in un cassetto. Ma quando si tratta di migliorare le proprie competenze e nel momento stesso rilassarsi allora è concesso fare qualcosa che abbia a che fare con il proprio lavoro.

=> Leggi quanto conta l’intelligenza emotiva

Secondo il World Economic Forum, l’intelligenza emotiva sarà una delle competenze più richieste entro il 2020, quindi rafforzare la nostra intelligenza emotiva è qualcosa che si può fare facilmente in un modo divertente durante le vacanze. Dal momento che la consapevolezza è la base dell’intelligenza emotiva, possiamo approfittarne per analizzare il nostro modo di essere e farci domande su ciò che ci caratterizza.

=> Vai alla scelta degli intelligenti emotivi

Oltre che a guardare verso l’interno sarà utile guardare anche verso l’esterno, analizzando gli altri e cercando di capire i loro stati d’animo. Guardare le persone e le loro espressioni facciali, la postura, i vestiti e il modo di camminare sono tutti modi per raccogliere indizi su ciò che li riguarda. Anche imparare a chiedere può aiutare a migliorare l’intelligenza emotiva, allenando la propria capacità di entrare in relazione con gli altri. Sarà bene uscire dalla nostra zona di comfort e imparare a chiedere, ciò renderà più facile farlo la prossima volta.

=> Scopri le caratteristiche degli intelligenti emotivi

Solo essere lontani dalle pratiche quotidiane offre una grande opportunità per rifocalizzare e fare un inventario delle nostre vite, pensando a nuovi obiettivi e a nuove strategie per ottenerli, cullati da luoghi nuovi, capaci di darci nuovi impulsi.

Fonte immagine Shutterstock

I Video di PMI

Guida alle ferie aziendali