Il lusso tira. E porta fatturato alle aziende che vi investono puntando sulla qualità

di Rosaria Di Prata

scritto il

Il settore del lusso è in espansione e per molte aziende i fatturati hanno raggiunto alti livelli. Il cliente, in fondo, preferisce la qualità.

Il lusso tira sempre, anche in momenti di crisi. Oggi si celebra nella moda, nell’arredamento, negli accessori e nei gioielli e rappresenta un livello superiore alla qualità che include anche ricerca e design per creare qualcosa di unico e inimitabile. La definizione di “lussuoso” si attribuisce nel momento in cui l’oggetto non è accessibile da un ampio mercato ma riservato solo a coloro che possono avere un reddito alto.

Occorre considerare che questo settore, nonostante il generale momento economico sfavorevole, permette di registrare interessanti risultati che si riscontrano in fatturati davvero considerevoli. E i brand maggiormente noti lavorano per creare un dialogo con il consumatore, affinché il marchio sia sempre pronto a realizzare le sue esigenze. Non tutti, però, considerando la realtà attuale, hanno deciso di continuare a mantenere inalterata la qualità per garantire un costo maggiormente accessibile.

I brand che invece hanno deciso di lasciare invariate le linee imprenditoriali hanno avuto modo di riscontrare un aumento delle vendite. Questo fattore consente di misurare la scelta del cliente che preferisce acquistare un oggetto di lusso che ha un’alta qualità, rifiniture curate, dettagli particolari, che rappresenta un oggetto che può essere considerato un “investimento” piuttosto che orientarsi su una scarsa qualità che è sinonimo di breve durata anche per l’oggetto stesso.

I consumatori legati ai brand del lusso seguono indicazioni di mercato che focalizzano l’attenzione anche sul made in Italy e sull’artigianalità del prodotto, due elementi che consentono di valutare l’oggetto davvero unico. L’apertura dei luxury brand verso l’e-commerce ha consentito di esplorare un altro settore molto interessante dove, il cliente, vive un’esperienza differente. On line velocizza l’acquisto e lo fa comodamente da casa propria mantenendosi così aggiornato anche sulle collezioni; in negozio vive il momento dell’acquisto in maniera diversa perché è seguito nella scelta e in questo caso, tutti i sensi, sono coinvolti. I negozi dei luxury brand vogliono regalare emozioni a coloro che scelgono il lusso, e tutto ciò che circonda il cliente è scelto per garantirli un momento di shopping unico.

L’investimento da parte dei luxury brand continua così ad essere elevato, il mercato risponde positivamente e si è incentivati a realizzare nuove idee per rendere sempre più il cliente partecipe. Ne sono dimostrazione le quotazioni in borsa che consentono di avere un monitoraggio completo dell’evoluzione del brand stesso. Seppur, in questo caso, il discorso è generalizzato, ciascun marchio di lusso si pone come obiettivo quello di avere una chiusura di bilancio positiva e di accrescerlo di anno in anno con la soddisfazione del consumatore.

I Video di PMI