Manager sul campo

di Chiara Basciano

scritto il

Il settore alimentare come opportunità di lavoro per i giovani manager

Negli ultimi tempi non è solo l’economia verde a svilupparsi ma anche le professioni legate alla terra nel senso stretto della parola.

Si assiste quindi ad un aumento delle iscrizioni negli Istituti e nelle facoltà di Agraria e alla nascita di figure professionali di alto livello che si occupino di tutte le fasi dell’agricoltura.

=> Vai agli investimenti nella green economy

Alcuni dei profili più ricercati sono responsabile agronomo, il cui compito è quello di gestire ed elaborare il budget delle materie prime, food technologist, che gestisce gli studi e la ricerca in campo alimentare, manager agricoli, soprattutto nelle aziende vinicole.

=> Leggi la crescita dell’alimentare

È un ritorno alle origini, verso qualcosa che è considerato più stabile. La considerazione di partenza è che qualunque cosa accada bisognerà pur sempre mangiare. Allora, nonostante le paghe non altissime sono molti i manager che si stanno rivolgendo al settore alimentare. Senza contare il boom della gastronomia di alto livello, una vera moda che porta i clienti buongustai a spendere molto e volentieri per cibarsi in maniera sana.

D’altronde il mercato agroalimentare occupa il 17% del pil nazionale e l’export dell’industria alimentare vale 25 miliardi. Ed è appunto il biologico uno dei settori in forte crescita, a cui i giovani imprenditori guardano con interesse, e spesso va a braccetto con gli agriturismo, sogno per molti giovani del nostro paese che affermano di preferirlo ad un eventuale lavoro in una multinazionale.