Conti correnti online sempre più a rischio

di Teresa Barone

scritto il

Aumentano i furti di dati finanziari ai danni degli utenti che gestiscono i conti correnti online, soprattutto via smartphone.

Il numero di attacchi informatici finalizzati al furto di dati finanziari è aumentato di oltre il 27% nel corso del 2013 rispetto all’anno precedente: lo si evince da uno studio condotto da Kaspersky Lab, indagine che mette in evidenza come i conti correnti online siano sempre più rischio.

=> Leggi i dati della Consumer Security Risks Survey 2013

Il Financial cyber threats 2013 rende noti i dati relativi alla situazione italiana, caratterizzata da un incremento di furti pari al 25,20% nell’ultimo biennio: la penisola si colloca in seconda posizione nella classifica europea dei paesi che corrono maggiori rischio, seconda solo alla Germania con 1466562 malware finanziari (senza considerare il parallelo cybercrime che deriva dal phishing, che consiste nella creazione di false copie di siti al fine di sottrarre le credenziali di accesso degli utenti).

Lo studio, inoltre, evidenzia come il 2013 sia stato caratterizzato anche da una netta crescita di applicazioni mobile create per sottrarre denaro dai conti bancari online, attive soprattutto ai danni degli utenti proprietari di smartphone Android.

=> Leggi la guida del Garante per il Cloud Computing

«L’anno scorso c’è stato un aumento significativo della percentuale delle minacce informatiche finanziarie – afferma Sergey Lozhkin, Senior Security Researcher di Kaspersky Lab – in particolare hanno giocato un ruolo chiave i malware progettati per rubare denaro. La popolarità dei Trojan bancari e di altri programmi riguardanti i dati finanziari è dovuto al fatto che i cybercriminali possono ottenere denaro più velocemente. L’attuale situazione ha costretto gli utenti e le istituzioni finanziarie a prendere delle misure attive contro le minacce online, e i produttori di software di sicurezza a sviluppare nuove soluzioni di protezione.»

I Video di PMI