Banche: conti correnti protetti in caso di fallimento

di Teresa Barone

scritto il

Le nuove normative europee che garantiscono maggiori tutele ai correntisti in caso di fallimento della banca.

Grazie a tre nuove direttive approvate dal Parlamento Europeo i conti correnti dei contribuenti saranno maggiormente tutelati in caso di fallimento delle banche di riferimento: spetta agli istituti di credito, infatti, garantire il rimborso dei depositi fino a 100mila euro in caso di dissesto finanziario.

=> Leggi i consigli per gestire il controllo sui conti correnti

Secondo il nuovo sistema di “Bail-in”, i proprietari della banca (gli azionisti) così come i creditori (ad esempio i possessori di obbligazioni) sono tenuti a riparare alle eventuali perdite, mentre agli istituti finanziari viene imposto l’obbligo di finanziare fondi di riserva al fine di coprire proprio queste perdite.

I paesi dell’Unione bancaria, inoltre, potranno condividere un fondo unico di risoluzione alimentato dalle banche, e sono previsti tempi più brevi per ottenere l’importo complessivo del deposito garantito, pari a sette giorni lavorativi (cinque per ricevere una somma di sussistenza che varia da paese a paese.

=> Leggi come cresce l’imposta di bollo sui conti deposito

I Video di PMI