Costi Rc auto in calo: 40 euro in meno in due anni

di Teresa Barone

scritto il

Il report annuale Ania sulle polizze assicurative: calano i costi delle polizze Rc auto ma aumentano gli importi dei premi assicurativi.

Insostenibili per numerose categorie di assicurati: con queste parole il Ministro dello Sviluppo Federica Guidi definisce i costi dei premi assicurativi relativi alle polizze Rc auto, importi tali da incrementare i tentativi di frode da parte di una buona fetta di conducenti.

=> Scopri le auto più affidabili del 2014

Anche il costo della responsabilità civile per le automobili rimane tra i più alti in Europa (410 euro in media), e questo nonostante la riduzione delle tariffe Rc auto segnalato dall’Ania nell’arco del biennio che va da marzo 2012 allo stesso periodo del 2014.

Il Ministro ha reso nota questa situazione proprio a margine dell’Assemblea Ania, che nella relazione annuale ha illustrato alcune cifre relative al comparto assicurativo inerente il ramo auto in Italia: se da un lato i costi medi relativi alle Rc auto hanno subito un taglio pari al 10%, dall’altro lato sono aumentati gli importi inerenti i sinistri (si parla di un importo medio pari a 4875 euro nel 2013).

Nel 2013, inoltre, ammontano a 3,5 milioni i veicoli che hanno circolato senza polizza assicurativa, soprattutto nel Sud Italia, mentre il premio medio della copertura Rc auto ha subito un calo pari al 4,6% negli ultimi due anni.

=> Scopri chi può usufruire degli sconti sui pedaggi autostradali

Nell’arco di tempo preso in considerazione è diminuita l’incidenza di furti d’auto (diminuiscono anche i casi di recupero dei mezzi rubati da parte delle forze dell’ordine), tuttavia il 2013 ha registrato un incremento notevole di scatole nere installate sui veicoli raggiungendo quota due milioni.  È in quest’ambito che l’Italia si colloca tra i primi paesi europei.

I Video di PMI

Legge 104: agevolazioni per disabili e familiari