Giù i redditi in Italia, fermi a 30 anni fa

di Teresa Barone

scritto il

Calano i redditi degli italiani, fermi al 1986: il rapporto di Confcommercio.

Con un introito medio pro capite pari a 17400 euro nel 2014, i redditi degli italiani sembrano essersi fermati a 30 anni fa. Una cifra che non solo non è aumentata rispetto al 2013, ma è di poco superiore rispetto al lontano 1986.

=> Leggi perché metà busta paga viene divorata dal fisco

A rendere note queste informazioni è Confcommercio, che sottolinea come questo stallo abbia determinato una flessione della spesa delle famiglie perlopiù caratterizzata dall’acquisto di servizi, mentre si rinuncia in misura sempre maggiore ai beni.

Sono i consumi irrinunciabili a prosciugare le tasche degli italiani, costretti a spendere oltremodo per la casa, la sanità, la benzina e le assicurazioni, mentre ammonta solo a 10900 euro la somma che ciascun nucleo familiare può utilizzare per altre spese (14300 euro) nel 1992.

=> Scopri perché uno stipendio più alto limita lo stress sul lavoro

Il reddito disponibile individuale è calato quindi del 13,1% nell’arco di otto anni: una percentuale che equivale a 2590 euro pro capite.

I Video di PMI

ISEE, i modelli caso per caso