Le sfide dell?economia cinese

di Teresa Barone

scritto il

Il report di Coface sull?economia della Cina tra riforme e sfide da affrontare per raggiungere gli obiettivi di crescita del 2014.

La Cina non raggiungerà l’obiettivo di crescita pari al 7,5% fissato per il 2014: lo afferma Coface rendendo note le previsioni relative all’economia cinese e sottolineando le numerose sfide che il Paese sta affrontando allo stato attuale.

=> Scopri perché i manager devono conoscere il cinese

La volontà di promuovere riforme non manca, ma il consumo interno è basso e il mercato immobiliare mostra segni di debolezza, basti pensare al preoccupante livello di indebitamento dei promotori immobiliari e al valore dell’invenduto che ha raggiunto cifre elevate.

Per quanto riguarda i prestiti, invece, Coface sottolinea un incremento del costo ma anche della sofferenza dei finanziamenti: «La crescita dei prestiti in sofferenza – afferma Rocky Tung, economista di Coface per la Regione Asia e Pacifico – genera dei dubbi sulla qualità dell’attività creditizia, mentre il costo del finanziamento resta un problema per molti settori e per le piccole imprese, che hanno difficoltà di accesso al credito. L’inflazione è sotto controllo, un abbassamento generale del tasso d’interesse potrebbe contribuire a far diminuire la pressione finanziaria subita dalle imprese e a portare la crescita più vicina all’obiettivo del 7,5% fissato dal governo».

=> Scopri le opportunità di lavoro per i manager in Cina