CEO pessimisti, italiani esclusi

di Teresa Barone

scritto il

Top manager italiani poco pessimisti sulla ripresa: i dati della Annual Global CEO Survey.

Sono stati diffusi lo scorso 19 gennaio gli esiti della diciannovesima “Annual Global CEO Survey” promossa da PwC, realizzata sulla base delle opinioni di 1400 CEO e presentata in occasione del “World Economic Forum” di Davos.

=> CEO italiani fiduciosi nella crescita

I top manager provenienti da 83 paesi sono stati interpellati riguardo i loro timori e le aspettative per il 2016, tuttavia ciò che emerge dalle risposte si avvicina molto al pessimismo.

I CEO italiani sembrano però intravedere spiragli di luce per quanto riguarda la crescita globale, tanto che il 55% crede che l’anno in corso sarà caratterizzato da una netta ripresa (un valore decisamente superiore all’ottimismo a livello globale, che scende fino al 27%).

=> Cosa determina il compenso di un CEO

Per quanto riguarda le strategie da mettere in atto per attirare e fidelizzare i talenti, quindi trattenere e coinvolgere le risorse indispensabili perché l’azienda rimanga competitiva, i CEO danno la priorità ai programmi interni creati per individuare e formare i leader futuri, alla creazione di una cultura aziendale efficace e a una corretta gestione delle performance.

Approfondimenti: CEO Survey 2016.