Quanto si spende negli hotel in Italia?

di Teresa Barone

scritto il

I dati "Hotel Price Index" di Hotels.com sulle tariffe degli alberghi italiani nel 2015.

Aumentano i prezzi pagati dai viaggiatori negli hotel della penisola, un incremento che l’Hotel Price Index di Hotels.com indica pari al 3% nel 2015 (la crescita a livello internazionale è stata dell’1%).

=> I paesi che più spendono nel business travel

Secondo il report la media delle tariffe per camera a notte è stata pari a 129 euro, un dato che si evince dal monitoraggio delle tariffe in 40 destinazioni nazionali (di queste, 28 sono state caratterizzate da un incremento dei prezzi, 2 sono stabili e 10 hanno registrato un decremento delle tariffe).

A guidare la classifica delle città italiane dove si sono registrati i maggiori aumenti di prezzi è Milano, dove le tariffe medie a notte sono cresciute del 17% rispetto al 2014 (da 128 euro a notte a 151 a notte, complice Expo 2015). Dietro Milano si collocano alcune località marittime come Arzachena e Positano, seguite da Olbia e Stresa.

A mostrare il maggiore calo di prezzi è stata invece Parma (con un calo del 6% e una media di 90 euro a camera per notte), seguita da Bellagio, Rimini, Verona, Roma, Bologna, e Bergamo.

Le cinque città dove i viaggiatori hanno dovuto spendere di più per pernottare sono Arzachena (249 euro), Positano (248 euro), Capri (236 euro), Amalfi e Taormina (entrambe con 189 euro). Le mete più convenienti sono state, invece, Padova (80 euro), Palermo  e Catania (83 euro), Pisa (87 euro) e Rimini (90 euro).