Niente flop per la Cina

di Chiara Basciano

scritto il

Un manager asiatico descrive lo stato di salute del mercato cinese in termini positivi, nonostante il pessimismo generale.

Per anni mercato di riferimento per tutto il mondo la Cina sembrava dovesse scoppiare proprio con l’inizio del 2017. Si è parlato di bolla, di catastrofe, di cedimento, eppure il mercato cinese appare sempre saldo smentendo tutte le previsioni disastrose che erano state fatte.

=> Leggi come entrare nel mercato cinese

Analizza la situazione Ken Wong, specialista presso Eastspring Investments di Hong Kong. Wong ha dimostrato che i debiti delle imprese sono diminuiti costantemente negli ultimi anni e, anzi, il problema dei debiti è stato affrontato in maniera tempestiva senza avere ripercussioni sul mercato.

=> Vai ad obiettivo Cina

Per gli investitori le notizie sono quindi positive, infatti laddove si è creata una certa sfiducia nei confronti del mercato cinese, con una lunga ed inutile attesa del flop, si sono create delle sacche fruttuose di investimento. Da un lato infatti continuano le previsioni negative, ma dall’altro i numeri dimostrano che la direzione è positiva.

=> Scopri l’accordo Cina-UE

Le vere preoccupazioni derivano però dalla politica di Trump, il neo presidente degli Stati Uniti d’America è infatti sul piede di guerra e ha promesso un aumento della tassazione del 45% per le merci cinesi. Lo scenario sembra di guerra ma Wong è ottimista, considerando questa possibilità come la più remota e continuando a guardare al mercato asiatico in generale e cinese in particolare come a quello più proficuo per gli investitori di tutto il mondo.

Fonte immagine Pixabay