Viaggiare sicuri e assicurati

di Teresa Barone

scritto il

Come cresce il mercato delle assicurazioni di viaggio e come attivare polizze realmente utili.

La scelta di attivare un’assicurazione di viaggio prima di spostarsi da casa è sempre più condivisa, ritenuta una risorsa dai viaggiatori che vogliono godersi una vacanza in totale relax.

=> Viaggi di lavoro senza stress 

Una delle ultime analisi di Facile.it segnala un mercato in crescita, tale da caratterizzarsi da un valore potenziale che supera i 395 mila euro e tenendo conto delle mere coperture mediche.

«I prezzi vengono determinati non solo in base alla tipologia di copertura richiesta, ma anche ai relativi massimali, alla lunghezza del soggiorno e alla destinazione – afferma Giordano Gala, responsabile New Business di Facile.it. – Si tratta comunque di cifre contenute, soprattutto in rapporto ai benefici che garantiscono se qualcosa va storto. Per un viaggio in Italia di 5 giorni, l’assicurazione può costare dai 10 euro per la sola copertura medica ai 25 euro se si aggiungono anche l’assicurazione bagaglio e l’annullamento. Se invece si parte per un viaggio di 15 giorni fuori dall’Europa i prezzi salgono; se la nostra meta sono gli Stati Uniti, oscillano fra i 33 e i 76 euro a viaggiatore».

Nonostante le cifre richieste per attivare un’assicurazione di viaggio non siano proibitive, per chi sottoscrive questo tipo di prodotti è fondamentale conoscere bene quali tutele vengono garantite e quali sono gli inconvenienti che, invece, non sono compresi nella casistica.

Facile.it ha diffuso alcune regole base da seguire per partire in sicurezza:

  • la polizza di annullamento vacanza permette di avere un rimborso della penale (a volte pari al 100% del costo della vacanza) anche nel caso in cui il viaggiatoresia stato licenziato, oltre a eventuali malattie, infortuni, furti di documenti. Non sono previsti rimborsi per cancellazioni derivate dal timore di possibiliattentati terroristici a meno che non siano accaduti nel luogo di destinazione (esistono polizze ad hoc);
  • la polizza smarrimento bagagli prevede rimborsi anche in caso di furto ma non rimborsa denaro, assegni e documenti di viaggio (spesso neanche computer e tablet). È invece determinante verificare imassimaliprevisti;
  • l’assicurazione malattie e infortuni in viaggio prevede le spese per i medicinali, assistenza sanitaria, trasporti in ospedale e rimborsi per interventi chirurgici, ma anche in questo caso tenere sotto controllo massimalie limitazioni è fondamentale;
  • la polizza per la permanenza nella casa vacanza copre in caso di atto illecito o fraudolento esercitato dal proprietario che impedisce di prendere possesso dell’immobile, così come nell’eventualità in cui la casa non corrisponda a quanto promesso.

Fonte immagine: Shutterstock

 

I Video di PMI

Google Analytics: attenzione alla Frequenza di Rimbalzo!