Come iscriversi al Registro Opposizioni: nuove norme Telemarketing

di Redazione PMI.it

scritto il

Da oggi 31 gennaio 2011 ci si può adeguare alle nuove norme sul Telemarketing iscrivendosi da dopo la mezzanotte al Registro Pubblico delle Opposizioni, che consente agli utenti di dichiarare esplicitamente il proprio diniego a ricevere chiamate promozionali da teleoperatori: da domani primo febbraio entra infatti in vigore il meccanismo dell’opt-out.
Gli abbonati interessati – ma solo quelli con numerazione presente in elenchi telefonici pubblici – possono dalle prossime ore (il count down sul sito indica al momento 19 ore circa) anche iscriversi online, presso il Registro Opposizioni gestito dalla Fondazione Ugo Bordoni (all’indirizzo https://abbonati.registrodelleopposizioni.it/abbonati/home-abbonato). Peccato che il serve sia già  in sovraccarico, rendendo quasi impossibile l’accesso.

Per iscriversi al Registro Opposizioni della FUB – oltre alla domanda online (Link area abbonati) – si può anche mandare una email, una raccomandata o un fax o comunicare la propria scelta via telefono: indirizzi e numeri sono presenti sul sito Registrodelleopposizioni.it (al momento il server è irraggiungibile a causa delle eccessive richieste di connessione!)

L’iscrizione è gratuita e revocabile in qualunque momento. Ed è l’unico modo per scongiurare il Telemarketing selvaggio dopo che la legge ha abolito l’opt-in (il meccanismo che tutelavala privacy dei consumatori impedendo le comunicazioni promozionali salvo esplicita richiesta a riceverle).

L’operatore Telemarketing, dal canto suo, potrà  anch’egli iscriversi al Registro, per compiere le diverse operazioni previste per l’aggiornamento delle liste di numeri telefonici da poter contattare. (Link area operatore)

In pratica, la nuova norma si basa sul principio del silenzio-assenso: chi non iscrive il proprio numero presso il Registro delle Opposizioni autorizza le società  ad proporre offerte commerciali per telefono.
Chi non compare con il proprio numero in elenchi telefonici pubblici, invece, risulta automaticamente iscritto al Registro Opposizioni.

L’altra novità , infine, è che ora i contact center non possono più oscurare l’identità  del chiamante, così che l’utente possa segnalare eventuali abusi al Garante della Privacy nel caso ci si sia iscritti al Registro ma si ricevano ancora chiamate.

UPDATE – Da mezzanotte, il Registro delle Opposizioni è divenuto attivo come preannunciato e il sito è accessibile in ogni sua parte.
Mentre il modulo online ancora non funziona, almeno è online la pagina web presso cui reperire numeri di telefono e indirizzi a cui inviare la richiesta: http://abbonati.registrodelleopposizioni.it/abbonati/iscrizione/#2

Leggi anche gli articoli correlati: