Tratto dallo speciale:

Flotte e veicoli soggetti al SISTRI: nuove regole

di Francesca Vinciarelli

scritto il

Cessione di flotte e veicoli aziendali soggetti al SISTRI: la procedura per il subentro dell'impresa acquirente all'impresa cedente in termini di black box e dispositivi USB.

Una recente Delibera del Comitato Nazionale dell’Albo Gestori dei Rifiuti ha stabilito che, per quanto concerne gli obblighi SISTRI, qualora vi sia una cessione di flotte e veicoli aziendali soggetti al sistema informatico per la tracciabilità dei rifiuti pericolosi (compravendita, usufrutto, locazione senza conducente, comodato senza conducente), l’impresa acquirente, anch’essa iscritta all’Albo e al SISTRI, dovrà mantenere le black box e subentrare in tutto e per tutto all’impresa cedente.

=> Vai allo Speciale SISTRI

Procedura impresa cedente

La procedura prevede che l’impresa cedente si debba preoccupare di presentare alla Sezione regionale la richiesta di cancellazione dell’autoveicolo, riconsegnando contestualmente i dispositivi USB ad esso associati, come evidenziato nel documento di accoglimento della richiesta. Diversamente accade invece per le black box, di cui l’impresa cedente mantiene la responsabilità fino alla data di presentazione alla Sezione regionale dell’Albo della domanda di variazione all’Albo per l’incremento dell’autoveicolo da parte dell’impresa acquirente.

=> Approfondimenti: flotte e veicoli aziendali

Procedura impresa acquirente

A questo punto la Sezione Regionale dell’Albo disattiverà le chiavette USB delle black box, verificherà del possesso dei requisiti e di iscrizione dell’impresa acquirente e quindi le fornirà nuove chiavi USB per poter riattivare le black box. Una procedura del tutto analoga dovrà essere seguita anche per i casi di variazioni societarie che modifichino la titolarità degli autoveicoli e dei relativi dispositivi USB.

Per maggiori informazioni consulta la Delibera del Comitato Nazionale dell’Albo Gestori dei Rifiuti.

I Video di PMI