Registro Imprese: obblighi e scadenze per titolari effettivi

di Redazione PMI.it

scritto il

Entro marzo 2022, il decreto MEF-MiSE che introduce l'obbligo di invio dei dati al Registro Imprese dei titolari effettivi: nuove regole e scadenze.

Entro il mese di marzo sarà pubblicato in Gazzetta Ufficiale il decreto interministeriale MEF e MiSE che impone ai titolari effettivi di tutte le imprese dotate di personalità giuridica di essere indicati nel Registro delle Imprese, inviando comunicazione entro 60 giorni dall’emanazione del provvedimento.

Al Registro Imprese dovranno essere segnalate le variazioni relative ai beneficial owner, entro 30 giorni, mentre a cadenza annuale sarà richiesta la conferma dei dati già presenti. È prevista la suddivisione del Registro in due sezioni:

  • “autonoma” per le imprese e le persone giuridiche private
  • “speciale” per i trust e gli istituti giuridici affini.

La comunicazione dei dati e delle informazioni sulla titolarità effettiva deve essere effettuata dagli amministratori delle imprese dotate di personalità giuridica, oppure dal fondatore o dai soggetti cui è attribuita la rappresentanza e l’amministrazione delle persone giuridiche, o anche dai fiduciari dei trust o dagli istituti giuridici affini all’ufficio del Registro delle Imprese della Camera di Commercio territorialmente competente.

Per quanto riguarda le informazioni da comunicare, sarà necessario inviare i dati della persona fisica che compare come titolare effettivo, così come l’entità della partecipazione (diretta o indiretta) al capitale dell’ente da parte della persona fisica individuata come titolare effettivo.

Il nuovo sistema di dati e informazioni sulla titolarità effettiva  prevede che per ogni comunicazione telematica e per ogni accesso al registro vengano versati diritti di segreteria determinati con apposito decreto del MiSE.