Titolarità effettiva: al via il Registro unico delle Imprese

di Redazione PMI.it

scritto il

Il Consiglio di Stato approva il Registro unico delle Imprese per la comunicazione delle titolarità effettive, interconnesso con i database della UE.

Via libera al decreto che dispone nuove regole per la comunicazione al Registro delle Imprese della titolarità effettiva da parte delle aziende e degli enti dotati di personalità giuridica, delle persone giuridiche private così come dei trust e degli istituti giuridici affini.

Con il parere positivo del Consiglio di Stato (n. 1835 del 6 dicembre 2021), si concretizza l’avvio di un Registro unico delle Imprese operativo a livello nazionale, contenente informazioni che saranno interconnesse con i dati relativi ai Registri degli Stati membri della UE. In questo modo, viene promossa una maggiore trasparenza grazie al libero accesso alle informazioni sulla titolarità effettiva anche al fine di contrastare l’abuso di strutture opache.

Gli amministratori delle imprese e gli enti dotati di personalità giuridica, nello specifico, potranno comunicare le informazioni relative alla titolarità effettiva direttamente al Registro delle Imprese attraverso la comunicazione unica d’impresa. Tutti gli Stati membri dell’Unione Europea, inoltre, sono tenuti a interconnettere i registri centrali nazionali attraverso il Registro Generale Europeo.

Si attende quindi la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del testo definitivo del decreto, che consentirà anche all’Italia di partecipare al sistema di interconnessione dei registri attivo a livello UE.