Tratto dallo speciale:

Validità Green Pass: nuova durata per vaccinati e guariti

di Redazione PMI.it

Guida completa alla validità del Green Pass, caso per caso: scadenza e durata per guariti o vaccinati, in base al numero di dosi, anche in zona rossa.

Il Green Pass per i guariti dal Covid che si sono ammalati dopo il vaccino è equiparato al Super Green Pass da terza dose, quindi è senza scadenza nel caso in cui l’infezione sia avvenuta dopo che il ciclo vaccinale vaccinale, dopo la prima dose ha una durata di sei mesi dalla guarigione. Le regole sono dettagliate nel decreto 5/2022, il provvedimento che ha anche modificato la validità del Green Pass dopo il booster (scadenza indefinita) ed eliminato il lockdown in zona rossa. Vediamo tutte le novità sul green pass.

Validità Green Pass dopo la terza dose

La più importante novità riguarda la validità del green pass rilasciato dopo la terza dose: non c’è più scadenza, la Certificazione Verde resta valida senza limiti di durata a partire dalla somministrazione del booster. Si tratta di una estensione rispetto alle regole precedenti, che ne limitavano la validità a sei mesi e che avrebbe causato la scadenza – tra marzo e aprile – delle prime certificazioni rilasciate dopo il richiamo. Tenendo conto che il Green Pass serve per svolgere attività fondamentali come prendere i mezzi di trasporto o andare al lavoro, la modifica corregge di fatto un precedente vulnus della norma.

Durata Green Pass dopo guarigione e vaccino

Il nuovo decreto prevede regole specifiche per coloro che risultano positivi dopo aver già intrapreso il ciclo vaccinale, o anche dopo averlo completato. Le diverse fattispecie sono regolate dall’articolo 9, comma 4-bis, del decreto legge 52/2021, come modificato dal dl 5/2022:

  • chi diventa positivo al Covid oltre il 14esimo giorno dalla prima dose, ottiene un Green Pass valido sei mesi dall’avvenuta guarigione;
  • chi si ammala dopo la seconda o terza dose, ottiene un Green Pass senza scadenza, equiparato a quello da terza dose.

Regole di validità Green Pass, caso per caso

Coordinando le nuove regole con quelle precedenti (decreto 52/2021) sulla validità del green pass, risultano vigenti le seguenti norme.

  • Green Pass dopo la prima dose: valido da 14 giorni dopo la somministrazione e fino al termine del ciclo vaccinale.
  • Green Pass dopo il ciclo vaccinale: validità sei mesi dall’ultima somministrazione.
  • Green Pass da guarigione: per non vaccinati o per chi ha una dose da almeno 14 giorni: dura sei mesi.
  • Green Pass da guarigione dopo ciclo vaccinale: sia che siano state fatte solo le prime due somministrazioni (o l’unica con J&J), sia che sia stata somministrata anche la dose booster, non ha scadenza.
  • Green Pass dopo terza dose: senza scadenza.

Super Green Pass in zona rossa

Il decreto introduce una novità per chi ha il Super Green Pass, equiparando la zona rossa a quella arancione e gialla; dopo il vaccino o la guarigione si è senza limitazioni. E’ una modifica fondamentale, perché la precedente disciplina prevedeva il lockdown ora abolito, senza distinzione di Certificazione. Di conseguenza, le attività commerciali non dovranno più chiudere in zona rossa, ma diventeranno accessibili a chi possiede il Green Pass 2G precluso ai non vaccinati, anche se effettuano un tampone negativo.