Codice della Strada, nuove regole e tutele

di Redazione PMI.it

scritto il

Parcheggi e strisce blu, multe, monopattini, noleggi, patenti, guida pericolosa, portatori di handicap, stalli rosa: le novità del Codice della Strada.

Con l’approvazione  in Parlamento del DL n. 121/2021 e la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale, il nuovo Codice della Strada è entrato in vigore e, fra le tante novità, spiccano anche le tutele per le fasce deboli e le categorie protette, in particolare per coloro che sono portatori di handicap. Ma non soltanto. Vediamole in dettaglio.

Nuove tutele

  • Nuovi “stalli rosa” per le donne in gravidanza e i genitori con i figli fino a due anni di età; le sanzioni per chi occupa i parcheggi rosa senza autorizzazione andranno da 80 a 328 euro per i veicoli a due ruote e da 165 ad euro 660 gli altri.
  • Dal gennaio 2022 i portatori di handicap avranno parcheggio gratis nelle strisce blu in caso di non disponibilità di posti riservati; multe salate per chi parcheggia nei posti disabili senza avere il contrassegno: da 168 a 672 euro (invece degli attuali 84 – 335 euro), con una decurtazione di 6 punti dalla patente (anziché 2).

=> Auto disabili: IVA al 22% se non a carico

Viene introdotto il divieto sulle strade e sui veicoli per qualsiasi forma di pubblicità il cui contenuto proponga messaggi sessisti o violenti o stereotipi di genere offensivi o messaggi lesivi del rispetto delle libertà individuali, dei diritti civili e politici, del credo religioso o dell’appartenenza etnica oppure discriminatori con riferimento all’orientamento sessuale, all’identità di genere o alle abilità fisiche e psichiche.

Codice della Strada

Ci sono una serie di novità che riguardano la mobilità degli italiani. Vediamo tutte le novità.

Monopattini elettrici

Arriva una stretta con l’obiettivo di garantire una maggiore sicurezza sulle strade:

  • il limite di velocità scende a 2oKm/h (invece di 25 Km/h), mentre resta confermato a 6 Km/h nelle aree pedonali;
  • viene posto divieto di circolazione (salvo la conduzione a mano) e parcheggio sui marciapiedi se non in aree individuate dai Comuni. Permane però la possibilità di sosta negli stalli per biciclette e ciclomotori;
  • è previsto l’obbligo di un segnalatore acustico, di un regolatore di velocità fino a 20 km/h e, a partire dal 1° luglio 2022, delle frecce e di indicatori di freno su entrambe le ruote. I monopattini già in circolazione prima di tale termine devono adeguarsi entro il 1° gennaio 2024;
  • da mezz’ora dopo il tramonto, durante tutto il periodo dell’oscurità e di giorno, qualora le condizioni di visibilità lo richiedano, per poter circolare sulla strada pubblica, i monopattini devono essere provvisti anteriormente di luce bianca o gialla fissa e posteriormente di luce rossa fissa, entrambe accese e ben funzionanti;
  • viene introdotta la sanzione amministrativa accessoria della confisca del mezzo per chi circola con un monopattino a motore manomesso.

Taxi, NCC e noleggio

D’ora in poi sarà possibile effettuare servizio taxi anche con motocicli e velocipedi, non più solo con le autovetture. Ai Comuni resta la facoltà di stabilire proprie norme ad hoc per i servizi con conducente.

Con  riferimento ai monopattini, per evitare la “sosta selvaggia” dei mezzi noleggiati, gli operatori di noleggio devono prevedere poi l’obbligo di acquisizione della foto al termine di ogni noleggio, dalla quale si desuma chiaramente la posizione del parcheggio. Gli operatori sono tenuti ad organizzare, in accordo con i Comuni nei quali operano, adeguate campagne informative sull’uso corretto del monopattino elettrico e ad inserire nelle app per il noleggio le regole fondamentali.

In generale viene previsto che siano i clienti delle società di noleggio, di qualsiasi mezzo, a pagare le sanzioni per le infrazioni commesse. Gli operatori del noleggio dovranno a tal fine fornire alle autorità le generalità del sottoscrittore del contratto di locazione.

Pedoni

Vengono introdotte novità in tema di obblighi di precedenza nei confronti dei pedoni che attraversano la strada sulle apposite strisce: le auto devono fermarsi  anche chi è in procinto di attraversare le strisce pedonali e non soltanto chi ha già iniziato l’attraversamento.

Inquinamento

Raddoppiano le multe per chi getta in strada da auto ferme o in movimento:

  • oggetti o rifiuti, la sanzione va ora da un minimo di 216 a 866 euro (contro i precedenti 108-433 euro);
  • mozziconi di sigaretta o una cartacce, la sanzione va da 56 a 204 euro contro i 26-102 euro precedenti.

Guida pericolosa

Viste le nuove tendenze viene esteso a tablet e portatili, oltre che ai telefoni cellulari, l’assoluto divieto di uso di dispositivi che fanno allontanare le mani dal volante mentre si è alla guida del veicolo. Per le moto, viene  introdotta la responsabilità del conducente per il mancato utilizzo del casco da parte di chi viene trasportato indipendentemente dall’età.

Patenti

Per i percettori di Reddito di Cittadinanza, altri ammortizzatori sociali e under 35, viene introdotto un Bonus mille euro per il conseguimento della patente merci fino ad un massimo del 50% delle spese sostenute. Per quanto riguarda i futuri neo patentati, la validità del foglio rosa viene estesa di a un anno dai precedenti 6 mesi e l’esame di guida per il conseguimento della patente B potrà essere ripetuto tre volte.

Attenzione a mettersi alla guida con il foglio rosa senza istruttore al proprio fianco: la multa va da 430 a 1.731 euro ed è previsto il fermo amministrativo del veicolo per 3 mesi.

Multe

D’ora in poi i ricorsi contro le multe al prefetto per atti di contestazione di infrazioni del codice della strada potranno essere effettuati anche per via telematica, attraverso la PEC (posta elettronica certificata).