Tratto dallo speciale:

Colori Regioni: Italia gialla dal 24 maggio, verso la zona bianca

di Redazione PMI.it

scritto il

Contagi Covid in calo: tutte le Regioni da lunedì 24 maggio in zona gialla, da giugno primi passaggi in zona bianca, forse tutto il Paese entro fine mese.

Migliorano i dati Covid e da lunedì 24 maggio l’Italia è tutta in zona gialla, con la promozione della Valle d’Aosta. Non solo: se il trend prosegue in positivo tanto che per i cambi di colore nelle Regioni della settimana successiva la mappa inizia a colorarsi di bianco. Dal primo giugno si attendono in zona senza restrizioni Friuli Venezia Giulia, Sardegna e Molise.

Monitoraggio Covid

Partiamo dai dati del consueto monitoraggio settimanale. L’indice RT scende a 0,78, l’incidenza cala a 66/100mila abitanti e, in base alle nuove norme del Decreto Riaperture bis, questo valore acquista importanza nel determinare la fascia di rischio (sotto i 50/100mila per tre settimane consecutive scatta la zona bianca).  Altro dato positivo: per la prima volta i ricoveri sono sotto soglia di rischio in tutte le Regioni, sia nelle terapie intensive sia nei reparti. Il commento del Ministro della Salute, Roberto Speranza:

È il risultato delle misure adottate finora, del comportamento corretto della stragrande maggioranza delle persone e della campagna di vaccinazione. Continuiamo su questa strada con fiducia, prudenza e gradualità.

Colori Regioni e regole

Nelle zone gialle, quindi in tutta Italia da lunedì 24 maggio, si applicano le nuove regole, con il coprifuoco alle 23, l’apertura dei centri commerciali nei fine settimana, il calendario anticipato per le riaperture delle attività ancora chiuse (palestre, piscine al chiuso, eventi).

Da martedì primo giugno dovrebbero essere in fascia bianca Friuli Venezia Giulia, Sardegna e Molise e il 7 giugno potrebbero diventare bianche Abruzzo, Veneto e Umbria.  A metà del mese potrebbe essere il turno di Lombardia, Lazio ed  Emilia Romagna, e c’è l’obiettivo di tutta Italia in zona bianca a partire dal 21 giugno, data in cui è prevista anche la fine del coprifuoco in zona gialla. Molto in sintesi, nelle zone bianche non si applica nessuna restrizione, né agli spostamenti, né ala ristorazione, né alle altre attività, con pochissime eccezioni (ad esempio le discoteche, per ora senza riapertura neppure tramite green pass), mentre resta obbligatorio indossare mascherine, rispettare le distanze di sicurezza, divieto di assembramenti.

I Video di PMI