Ecco i contratti-tipo a tutela del consumatore

di Giulia Gatti

scritto il

Le Camere di commercio italiane, coordinate da Unioncamere, hanno presentato 13 contratti-tipo, 5 pareri sulle clausole inique e un codice di condotta a tutela dei consumatori per garantire, tra l'altro, gli acquisti online

A tutela dei consumatori le Camere di commercio italiane, coordinate da Unioncamere e in collaborazione con l’Autorità Antitrust, con le associazioni dei consumatori e delle imprese, hanno presentato a Pisa un progetto nazionale che prevede la realizzazione di 13 contratti-tipo, 5 pareri sulle clausole inique e un codice di condotta.

Tutto questo materiale verrà organizzato in una banca-dati nazionale consultabile online che sarà messa a disposizione dei piccoli imprenditori e dei cittadini.

Il progetto nasce con l’intenzione di garantire importanti servizi ai consumatori nella più totale trasparenza, come acquisti on line più sicuri, compravendita di immobili più trasparente e anche, nell’ambito turistico, una maggiore attenzione alle esigenze dei turisti.

Pierfrancesco Pacini, delegato di Unioncamere per la regolazione del mercato e Presidente della Camera di Commercio di Pisa, in proposito ha dichiarato: «I contratti tipo sono strumenti a carattere preventivo che si predispongono per evitare l’insorgenza di problemi tra consumatori e imprese e che consentono di assicurare regole di trasparenza e di equità. La realizzazione di questo progetto è stata possibile grazie alla collaborazione delle Associazioni imprenditoriali e delle Associazioni dei consumatori, che trovano nelle Camere una sede ideale per raggiungere un accordo».

Il progetto è stato finanziato da un Decreto della Direzione Generale per la Tutela del Consumatore del Ministero dello Sviluppo Economico, ed inizialmente era finalizzato alla creazione di pareri, da rendere pubblici sul mercato, relativi alla presenza delle clausole inique, purtroppo a volte contenute nei contratti standard che vengono quotidianamente utilizzati nei più disparati settori economici.

A questo si è aggiunta anche la predisposizione dei contratti tipo a tutela dei consumatori e riguardanti gli ambiti dell’edilizia, del commercio, dell’artigianato, del turismo, del trasporto e dei servizi.