Tratto dallo speciale:

Modulistica Inps e Servizi Online

di Barbara Weisz

scritto il

Servizi Online INPS: modulistica completa con le indicazioni su come rivolgersi agli uffici di competenza e assistente virtuale. Completa digitalizzazione dei servizi INPS entro il 2012.

Modulistica INPS: dal sito web dell’istituto previdenziale è possibile accedere, scaricare e trasmettere per via telematica un gran numero di moduli inerenti tutte le aree dei servizi INPS. Entro luglio 2012, comunque, tutti i Servizi INPS passano online in via definitiva: il processo di telematizzazione avviato da tempo e consolidato del 2011 terminerà il prossimo anno, e già a partire da marzo 2012, secondo quanto spiegato dal presidente dell’istituto Antonio Mastrapasqua, «tutte le istanze e le richieste dovranno viaggiare senza carta».

Le pratiche INPS potranno essere sbrigate via Web ma tramite numero verde, (Contact Center) e con l’ausilio di intermediari autorizzati (consulenti del lavoro, patronati…).

Accesso alla modulistica INPS

Per trovare la modulistica INPS, basta cliccare dalla home page del sito sul bottone “Moduli” a sinistra della pagina: si approda alla sezione Modulistica.

Fra gli ultimi cinque moduli pubblicati, ad esempio, spicca quello per la dichiarazione dei redditi, che si può scaricare e compilare in pdf.

Per chi ha già le idee chiare su cosa cercare, c’è un apposita stringa di ricerca per parole chiave. Ad esempio, un imprenditore che apre una nuova attività può digitare la scritta “apertura azienda” e gli compare una schermata con tutti i moduli necessari e disponibili, a partire dal “modulo per l’invio dei documenti aziendali“, che contiene la dichiarazione di inizio attività. Stesso discorso ad esempio per un contribuente iscritto alla gestione separata, per un pensionato, per un titolare di partita Iva.

In alternativa, ci sono una serie di canali dedicati alle diverse tipologie di utenti: assicurato/pensionato, aziende e contributi, prestazioni a sostegno del reddito, convenzioni internazionali, Unione Europea, moduli vari (reclami, documenti amministrativi, richieste generiche di vario tipo).

Da sottolineare che esiste anche una versione del servizio in tedesco, per gli abitanti della provincia di Bolzano (anche qui, bisogna cliccare sull’apposito tasto).

Modulistica INPS online

In alcuni casi è attivo un servizio specifico di “modulistica online” (per accedere alla quale è necessario autenticarsi con il PIN) e che consente il disbrigo delle pratiche dirattamente via Web piuttosto che scaricare semplicemente i modiuli INPS.

Ad esempio, per assicurati e pensionati ci sono in modalità “modulistica online” la richiesta di pagamento della pensione presso la banca o Poste Italiane, la dichiarazione del diritto alle detrazioni dal reddito, piuttosto che la domanda di riscatto della laurea. Per aziende e professionisti, spiccano l’iscrizione di una ditta individuale o di una società, quella alla gestione autonoma esercenti attività commerciali o la dichiarazione di chiusura della procedura di mobilità per i dipendenti, con relativa quantificazione del contributo.

In realtà, la maggioranza della modulistica INPS non è disponibile in questa modalità Web, ma sono comunque scaricabili e compilabili, in formato Pdf. Ci sono ad esempio la domanda di pensione di anzianità o di vecchiaia, o anche il modello per la richiesta di documenti e servizi (che poi verranno spediti per posta o via fax).

Sulla home page, c’è un tasto che permette di cercare le proprie sedi INPS di competenza: basta scegliere Regione, città o zona e compariranno tutte le informazioni necessarie per spedire i documenti, o i numeri di telefono. Per i documenti che si possono inviare via fax, il relativo numero è segnalato sul documento stesso.

L’assistente virtuale

Un servizio particolarmente utile è l’assistente virtuale. C’è sia in home, che nelle singole pagine di ricerca. Ad esempio, dal pannello relativo alla modulistica INPS è possibile cliccare sul bottone “fai la ricerca con Vicky”. L’assistente virtuale aiuta il navigatore a trovare i moduli che sta cercando ed è anche in grado di guidarlo nella fase di compilazione. La pagina dell’assistente virtuale è multimediale (quindi la spiegazione avviene anche via voce), e c’è un’apposita stringa per inviare la propria richiesta (bisogna scriverla).

Per ottenere il PIN c’è una pagina online, accessibile dalla home.

Attenzione, il programma di telematizzazione in corso prevede che ci siano alcuni servizi che già oggi sono esclusivamente online (consultabili qui), e altri che diventeranno tali nei prossimi mesi. Ad esempio, dal 30 settembre 2011 saranno solo online le richieste di pensione di anzianità o di vecchiaia, da fine ottobre 2011 la richiesta della visita medica di controllo.

Nei primi sei mesi del 2011 sono state inviate oltre un milione e mezzo di domande online (utilizzando il web e anche il telefono), fra cui più di 500mila domande di disoccupazione, quasi 70mila iscrizioni alla gestione separata, oltre 15mila domande per indennità di mobilità, e più di 11mila ricorsi. Un modo per consentire ai cittadini di occuparsi delle pratiche “senza uscire da casa o dall’ufficio”: sono quasi sette milioni gli Italiani che hanno il PIN per accedere all’invio dei moduli online.