Locazioni, cedolare secca e SIRIA: online software

di Noemi Ricci

scritto il

Online il software per registrare online la cedolare secca sulle locazioni: con la proroga delle dichiarazioni IRPEF slitta al 6 luglio l'acconto da pagare.

L’Agenzia delle Entrate ha reso disponibile il software per la registrazione di nuovi contratti di locazione: chi sceglie la via della cedolare secca – che la maggior parte dei casi significa utilizzare il modello SIRIA – compila da casa e si via online.

La registrazione deve essere effettuata per via telematica entro 30 giorni dalla stipula del nuovo contratto, o entro il 6 giugno per gli affitti in scadenza.

Per i contratti in corso nel 2011, il provvedimento del 7 aprile 2011 ha disposto che il pagamento dell’acconto (85% del totale) debba avvenire entro il 30 novembre per i pagamenti sotto i 257,52 euro e in un’unica soluzione. Stesso discorso per i contratti con decorrenza dopo il 31 maggio 2011.

Per somme superiori il pagamento deve invece avvenire in due rate, la prima del 40% del totale da saldare entro il 16 giugno, la seconda con il rimanente importo entro il 30 novembre. In realtà, questa seconda parte coincide con l’IRPEF, pertanto l’adempimento slitta con l’F2 al 6 luglio.

Intanto, negli uffici delle Entrate di Milano, Roma e Napoli si evidenzia lo stato di confusione, con code dovute ad «un problema endemico che dura da anni, dovuto alle disfunzioni della procedura telematica.

Per registrare un contratto devi sempre fare la fila agli sportelli» ha dichiarato Achille Colombo Clerici, presidente di Assoedilizia.
«Abbiamo gli uffici pieni. Riceviamo circa 80 persone al giorno. Molti vengono solo per informarsi e facciamo circa 20 registrazioni di nuovi contratti al giorno, su prenotazione» dichiara Angelo De Nicola, presidente dell’Uppi (piccoli proprietari) di Roma. Similmente Giacomo Carini, presidente dell’Uppi: «l’Agenzia dell’Entrate non sa che pesci pigliare e non sa come applicare la cedolare secca ad alcuni casi, ad esempio quelli legati ai contratti con canoni scalettati. I tempi, poi, sono troppo stretti per cui molti scelgono di rimandare all’anno prossimo».

__________________

APPROFONDIMENTI: