Unico 2010: in G.U. la proroga al 6 luglio

di Noemi Ricci

scritto il

Pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale la proroga al 6 luglio per i versamenti di Unico 2010, ma a favore dei soli contribuenti interessati dagli Studi di Settore. Dal 5 agosto, invece, scattano le maggiorazioni dello 0,4%

Con la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale n.141 del 19 giugno 2010, il Dpcm 10 giugno 2010 rende ufficiale la proroga di venti giorni per i versamenti di Unico 2010, ma in favore dei soli contribuenti interessati dagli Studi di Settore.

La mini-proroga sposta così al 6 luglio 2010 la scadenza per chi ha partita IVA e deve ancora fare i conti con le eventuali anomalie sulle comunicazioni dei dati rilevanti inviate in relazione agli Studi.

Per questi, inoltre, ci sarà tempo fino al 5 agosto – invece che fino al 16 luglio 2010 – per effettuare il versamento delle imposte con la sola maggiorazione dello 0,4%.

Slittano quindi anche le scadenze per chi deciderà di pagare a rate: la scadenza della prima slitta al 6 luglio, della seconda al 16 luglio e così via.

Possono usufruire della proroga anche i soci di società di persone, associati di associazioni professionali, collaboratori di imprese familiari, coniugi di aziende coniugali, soci di Srl trasparenti alle quali si applicano gli Studi di Settore.

Ricordiamo infine che la proroga riguarda tutti i versamenti che risultano dalle dichiarazioni dai modelli Unico e Irap 2010, compresi i pagamenti dei contributi previdenziali calcolati sul reddito che supera il cosiddetto “minimale”, nonché i pagamenti del diritto annuale relativo al 2010 dovuto dalle imprese artigiane o commerciali iscritte o annotate nel registro delle imprese.

I Video di PMI

Aliquote IRPEF e scaglioni di reddito