IMU, IRPEF e tariffe: nessun rincaro a Modena

di Redazione PMI.it

scritto il

Aliquote IMU invariate nel Comune di Modena e nessun aumento per IRPEF e servizi: torna, invece, la tassa di soggiorno.

Nessun aumento per IMU, IRPEF e tariffe comunali nel Comune di Modena: lo annuncia il il vicesindaco e assessore al Bilancio Giuseppe Boschini rendendo nota l’approvazione del bilancio di previsione 2013.

=> IVA, IMU e Spending Review: la Fase II

Grazie alla manovra di riequilibrio che mette in ballo 9,2 milioni di euro grazie a un pacchetto di entrate minori inserite nel bilancio 2013, non sono stati approvati rincari in materia di aliquote IMU, IRPEF e tariffe dei servizi.

Per quanto riguarda la TARES, l’adeguamento del 3,6 per cento si deve all’indice inflativo e all’incremento dei servizi richiesti al gestore. Boschini fa riferimento anche alla non deducibilità del 10% di IVA per le imprese, una misura che a suo parere rappresenta:

«Un passo indietro di un norma che, ci auguriamo, il Governo possa migliorare nei prossimi mesi, prima della sua completa applicazione con la rata di dicembre.»

Il Comune di Modena prevede inoltre di incassare circa 300mila euro attraverso la riattivazione dell’imposta di soggiorno, sospesa nel 2012 a causa delle ripercussioni del sisma sul turismo che hanno causato una perdita di 450mila euro.

=> Rincaro IRPEF, IRES ed IRAP per il rinvio IVA

«L’imposta è stata introdotta da quasi tutti i capoluoghi in Regione” ha sottolineato Boschini annunciando la disponibilità a una revisione delle tariffe, nell’ambito del tavolo per il confronto con gli operatori del settore e coi comuni del territorio, e a una finalizzazione puntuale del ricavato alla promozione del centro storico e allo sviluppo turistico e culturale.»

=> Leggi tutte le news per le PMI dell’Emilia Romagna