Tratto dallo speciale:

Dichiarazione dei Redditi 2022: le nuove spese per detrazioni, bonus e detrazioni

di Alessandra Gualtieri

scritto il

Dichiarazione dei redditi 2022: linee guida dall’Agenzia delle Entrate su deduzioni, detrazioni e crediti d'imposta, con le novità dell'anno.

L’Agenzia delle Entrate ha pubblicato le linee guida per la compilazione della dichiarazione dei redditi delle persone fisiche. Con la circolare n. 24 del 7 luglio 2022, offre in particolare un quadro completo della normativa per quanto ritenute, crediti di imposta ed oneri detraibili e deducibili.

Un secondo provvedimento sarà successivamente dedicato alle detrazioni fiscali pluriennali sugli immobili oggetto di interventi agevolati (recupero del patrimonio edilizio, sisma bonus, bonus verde, bonus facciate, ecobonus e superbonus).

Deduzioni e detrazioni: le novità 2022

Il provvedimento fornisce una panoramica completa delle voci di spesa da portare in deduzione e in detrazione. Di seguito, si riportano le principali novità che riguardano l’ultimo anno d’imposta per la dichiarazione delle persone fisiche.

Detrazioni spese mediche e sanitarie

  • Prestazioni dei massofisioterapisti (titolo conseguito dopo il 17 marzo 1999), con domanda di iscrizione negli elenchi speciali entro il 30 giugno 2020 e iscrizione entro la scadenza dei termini della dichiarazione dei redditi.
  • Tamponi e test Covid (molecolari, sierologici o antigenici) per il Sars-Cov-2, presso laboratori pubblici o privati, solo con pagamento tracciato se presso strutture non accreditate al SSN.
    • Le spese per tamponi eseguiti in farmacia sono detraibili anche se pagati in contanti, purché la certificazione rilasciata riporti la denominazione della prestazione o i codici univoci 983172483 (esecuzione tampone rapido 18+) e 983172420 (esecuzione tampone rapido 12-18).
    • Le spese per tamponi rapidi di autodiagnosi, se lo scontrino non riporta il codice AD che attesta la trasmissione al sistema tessera sanitaria, sono detraibili se con marcatura CE e conformità alla normativa UE.

Spese di istruzione

  • Musica: iscrizione annuale e abbonamento di bambini e ragazzi da 5 a 18 anni a conservatori di musica, istituzioni di alta formazione artistica, musicale e coreutica (Afam), scuole di musica in registri regionali, cori, bande e scuole di musica riconosciuti da una pubblica amministrazione, sono detraibili al 19% su una spesa massima di mille euro per bambino/ragazzo ma solo con reddito complessivo fino a 36mila euro.
  • Bonus vacanze anche per pacchetti turistici in ambito nazionale offerti da imprese turistico ricettive agenzie di viaggi e tour operator, anche se il soggiorno si estende fuori dal periodo dell’agevolazione (periodi di imposta 2020 e 2021), purché comprenda almeno un giorno tra il 1° luglio 2020 e il 31 dicembre 2021.

Crediti d’imposta: chiarimenti 2022

  • Strutture ricettive extra-alberghiere a carattere non imprenditoriale: bonus del 30% (fino ad un credito massimo di 60mial euro) sulle spese di giugno, luglio e agosto 2021 per la sanificazione degli ambienti e strumenti e per l’acquisto di dispositivi di protezione individuale e altri dispositivi per la salute di lavoratori e utenti, compresa somministrazione di tamponi per Covid-19.
  • Persone fisiche non esercenti attività economiche: bonus del 50% per acquisto e installazione di sistemi di filtraggio, mineralizzazione, raffreddamento e addizione di anidride carbonica, fino a mille euro per unità immobiliare (bonus idrico).
  • Under 36 fino a 40mila euro: per acquisto prima casa con contratto dal 26 maggio 2021 al 31 dicembre 2022 è riconosciuta l’esenzione dalle imposte di registro, ipotecaria e catastale e, per le compravendite dal costruttore, anche un credito d’imposta pari all’IVA; esenzione anche dalla tassa sostitutiva e dalle concessioni governative per mutui costruzione e ristrutturazione di immobili a uso abitativo.

Con provvedimento 28 gennaio 2022 sono state definite le istruzioni per il bonus monopattini elettrici e servizi di mobilità elettrica, fino a un massimo di 750 euro in dichiarazione dei redditi, in diminuzione delle imposte dovute, non oltre il periodo d’imposta 2022.

Tutti i dettagli, nella circolare n. 24 del 7 luglio 2022.