Tratto dallo speciale:

Bonus Idrico fino a mille euro: domande online entro il 30 giugno

di Alessandra Gualtieri

scritto il

Bonus idrico 2022, domanda di rimborso spesa fino al 30 giugno, online dal sito del Ministero, per interventi di risparmio d'acqua: guida e istruzioni.

Fino al 30 giugno 2022 è ancora possibile richiedere online il bonus idrico sulle spese sostenute lo scorso anno, per le finalità di cui al Decreto Ministeriale n. 395 del 27/09/2022 (risparmio d’acqua). Le domande di rimborso spesa, con annessa documentazione richiesta, sono ammesse fino ad esaurimento delle risorse finanziarie disponibili, da inoltrare tramite “Piattaforma bonus idrico” gestita dal MiTE.

Bonus idrico 2022

Si tratta di un contributo economico fino a 1.000 euro per ciascun beneficiario (persone fisiche) e per un solo immobile, in riferimento alle spese sostenute per interventi di efficientamento idrico. Gli interventi ammessi al bonus idrico (di cui al  DM n. 395 del 27/9/2021) sono: sostituzione di vasi sanitari in ceramica con nuovi apparecchi a scarico ridotto e di apparecchi di rubinetteria, soffioni doccia e colonne doccia esistenti con nuovi apparecchi a limitazione di flusso d’acqua.

Chi può accedervi

Possono beneficiare del bonus i maggiorenni residenti in Italia, titolari di un diritto di proprietà o godimento dell’immobile, per lavori effettuati nel corso del 2021. Si tratta di un incentivo non cumulabile con altre agevolazioni per la fornitura, posa in opera e installazione dei medesimi beni, dunque in relazione alle stesse voci di spesa. Bisogna scegliere tra questo bonus o la detrazione fiscale.

Come fare domanda di rimborso

Per ottenere il rimborso spese fino a mille euro, bisogna utilizzare l’apposita piattaforma online realizzata dal MiTE (raggiungibile all’indirizzo: https://www.bonusidricomite.it). L’inserimento di dati ed allegati deve  essere completato entro 30 minuti ed è necessaria un’ identità digitale SPID o la Carta d’Identità Elettronica.

Oltre alle FAQ sulla richiesta di bonus (qui il link), il Ministero mette a disposizione un numero verde (800 090545) per le richieste di informazioni. Alla domanda si deve allegare copia della fattura o del documento di acquisto e autocertificare tutte le informazioni del caso.