Controllo del conto corrente per l’ISEE 2020

di Redazione PMI.it

scritto il

Da gennaio 2020, controllo del patrimonio mobiliare per la DSU ai fini ISEE in relazione al saldo e alla giacenza dei rapporti posseduti: il Messaggio INPS.

A pochi giorni dalla pubblicazione del Messaggio n.96/2020 sull’avvio della sperimentazione della DSU Precompilata, emerge tra le righe un elemento da non sottovalutare: chi presenterà l’ISEE dal 2020 sarà oggetto di verifica su patrimonio mobiliare. Questo, al fine di evitare omissioni o difformità rispetto a quanto dichiarato.

In particolare, per quanto riguarda l’ISEE precompilato, sui dati autodichiarati relativi al patrimonio mobiliare:

viene effettuato un controllo automatico, sulla base dei dati contenuti nell’Archivio dei rapporti gestito dall’Agenzia delle entrate, volto a riscontrare se vi sia corrispondenza tra quanto indicato nei Quadri FC2 della DSU e quanto risulta nell’Archivio stesso.

Tale controllo riguarderà però solo il numero dei rapporti finanziari e non anche ai saldi e le giacenze.

Non solo: l’INPS rende noto che:

a decorrere dal 1° gennaio 2020, il controllo del patrimonio mobiliare sia per la DSU non precompilata che per quella precompilata (in caso di modifiche dei dati del patrimonio mobiliare precompilati) riguarderà le informazioni relative al saldo e alla giacenza dei rapporti posseduti.

In particolare, sarà oggetto di controllo il valore del patrimonio mobiliare complessivo del nucleo secondo i criteri di seguito indicati.

I Video di PMI

Le agevolazioni previste tramite ISEE