Super ACE per aziende che si quotano in Borsa

di LavoroImpresa

scritto il

BorsaPotenziamento dell’ACE (Aiuto per la Crescita Economica) per tutte le società che si quotano in Borsa. E’ questo un importante punto a favore delle imprese nel nuovo Decreto Crescita pubblicato in Gazzetta Ufficiale. Nello specifico è prevista una maggiorazione dell’incentivo alla ricapitalizzazione nell’esercizio di ammissione e nei due successivi. Ma attenzione: la disposizione richiede una preventiva autorizzazione della Commissione Europea.

Dunque, una maggiorazione dell’ACE per tutte le società che si quotano a partire dal 25 giugno. E’ quanto prevede l’articolo 19 del Dl 91/2014, volto ad ampliare la portata dell’incentivo previsto dal Dl 201/2011 e riservato alle società che aumentano il patrimonio con conferimenti in denaro o utili accantonati a riserva.

Le società che quoteranno le azioni in mercati regolamentati, di altri Paesi Ue o aderenti allo Spazio Economico Europeo potranno usufruire di un moltiplicatore del 40% da applicare all’incremento patrimoniale rilevante realizzato nell’esercizio di quotazione e nei due esercizi successivi rispetto all’esercizio precedente.

La norma è rivolta a tutte le società la cui quotazione avviene dal 25 giugno 2014, data di entrata in vigore del Dl 91/2014. C’è da evidenziare, comunque, che l’agevolazione è subordinata all’autorizzazione della Commissione Europea ai sensi dell’articolo 108 del trattato UE.

Per consentire alle imprese l’utilizzo dell’incentivo anche in esercizi con perdita fiscale o con redditi imponibili incapienti rispetto alla deduzione spettante è prevista la facoltà di convertire le eccedenze ACE inutilizzate in crediti d’imposta.