Mind42, come creare una mappa mentale in pochi click

di Alfredo Bucciante

scritto il

Le mappe mentali sono sempre un valido strumento di visualizzazione delle proprie idee, nonché un buon modo per metterle nero su bianco e magari condividerle con gli altri collaboratori.

Mind42 fa parte di questa categoria, e si caratterizza per una certa velocità  nell'uso e nel non avere troppi fronzoli o funzioni complicate, come vedremo più in dettaglio.

Dopo la registrazione, si può cominciare subito creando la prima mappa, che si presenta con il tipico foglio bianco e un solo elemento presente, al centro e con il nome del progetto appena creato.

Le funzioni sono in sostanza quelle di poter scrivere all'interno dello spazio, aggiungere un link o un allegato. In questo caso, si può scegliere tra annotazioni, link da Wikipedia o liste di cose da fare. Queste ultime aprono in realtà  un vasto nuovo settore, perché consentono di crearne di particolarmente elaborate, con priorità , scadenza e stato di avanzamento del lavoro.

Si può poi chiaramente anche creare un collegamento con un altro elemento, in questo caso andando sulla piccola freccia verde sotto il rettangolo che lo contiene. Una volta cliccata, il servizio realizza automaticamente la connessione.

Il servizio quindi non consente di mettere nella propria pagina forme o frecce speciali, ma solo spazi di testo o immagini dalla Rete, modificabili attivando il menu a tendina sulla destra. Quello che sembra veramente mancare è la possibilità  di caricare immagini dal proprio computer. Una volta finito il lavoro, si può salvare in vari formati, o conservare nel proprio account.

I Video di PMI

Incentivi auto ed ecotassa 2019-2021