Individuare gli obiettivi per il successo dell’impresa

di LavoroImpresa

scritto il

E’ assodato che per raggiungere il successo l'imprenditore deve porre determinati obiettivi. Ma quali sono gli obiettivi che portano realmente ad una buona riuscita dell'impresa?
Con questo articolo si vuole condurre il lettore all’interno di un percorso che permetterà  di individuare i principali obiettivi che qualunque manager non dovrebbe sottovalutare.

Il primo obiettivo cui mirare è il raggiungimento di una elevato standard qualitativo manageriale. L’imprenditore dovrà  imparare a decidere nel modo migliore all’interno di un mercato solitamente instabile e mutevole, a valutare le proprie azioni e a trarre insegnamento da ogni errore.

Ogni piccolo errore dovrà  essere approfonditamente studiato e valutato e dovranno essere individuate le opportune soluzioni. Per far questo l’imprenditore ha un solo strumento, quello della conoscenza. Per arrivare al successo, la conoscenza è la risorsa più importante poiché consentirà  all'imprenditore di prendere le opportune decisioni basate su scelte esatte.
In molti casi l’imprenditore non ha una conoscenza completa, per questo dovrà  necessariamente circondarsi di collaboratori validi a cui delegare determinate azioni.

In merito allo sviluppo economico dell’azienda, l’imprenditore non solo dovrà  aumentare il proprio fatturato, le vendite e i ricavi ma dovrà  anche rafforzare la presenza dell’azienda sul mercato anche attraverso efficaci strategie di marketing in modo da fidelizzare i clienti e ottenere fiducia da parte del pubblico. Nello specifico dovrà :

  • individuare un margine di crescita espresso in misura percentuale sulle vendite o su determinati settori rispetto all'anno precedente;
  • determinare la quota di mercato da acquisire su base nazionale o internazionale prevedendo specifici impegni di spesa in pubblicità ;
  • stabilire i margini di profitti da raggiungere rispetto all'anno precedente.

Purtroppo l’obiettivo che molti manager sottovalutano è quello relativo agli investimenti. Investire, per certi versi, può anche significare riuscire a competere con una concorrenza molto agguerrita. E’ importante che si pongano obiettivi che consentano di innovare i settori strategici dell'azienda attraverso la realizzazione di nuovi prodotti o di servizi e l'accrescimento della produttività . Da tenere in considerazione anche investimenti sotto forma di capitale umano e in formazione del personale per lo sviluppo della performance aziendale.

Gli obiettivi più efficaci sono i cosiddetti Smart, acronimo generato dai seguenti aggettivi:

  • Specifici ossia definiti chiaramente;
  • Misurabili ossia in grado di essere pianificati razionalmente;
  • Affrontabili ossia devono essere concreti;
  • Realistici ossia possono essere raggiunti;
  • Tempificati ossia prevedono il raggiungimento all'interno di uno specifico arco temporale.