Azionariato attivo: quando l’investitore può fare la differenza

di Alessandra Caparello

Pubblicato 6 Agosto 2023
Aggiornato 12 Ottobre 2023 11:32

Negli investimenti responsabili, gli azionisti possono influenzare le decisioni dell'impresa facendo leva sulla responsabilità sociale o green.

Esercitare i propri diritti di azionista e impegnarsi con le società partecipate per incoraggiare un comportamento aziendale responsabile e migliorare il valore a lungo termine per gli azionisti: questo in altre parole in concetto di azionariato attivo, uno degli strumenti a disposizione di un investitore sostenibile.

Azionariato attivo: cosa significa

Come riporta Borsa Italiana, il termine “azionariato attivo” (tradotto letteralmente dall’inglese “shareholder activism” o “active ownership”) identifica l’attività di dialogo investitore/impresa connessa ai diritti di voto in assemblea”.

L’azionariato attivo rappresenta una fase del più ampio processo di relazione e dialogo strutturato tra investitore e impresa partecipata, identificato con il termine “engagement”, ed è un metodo spesso utilizzato negli investimenti responsabili per influenzare direttamente le decisioni di un’azienda e quando si lavora con la responsabilità sociale d’impresa.

Si parla di azionariato attivo quando gli azionisti usano la loro influenza per spingere le aziende verso una condotta aziendale ad esempio più sostenibile (verso obiettivi ESG) o magari più produttiva (obiettivi di redditività).

=> Come investire i risparmi, guida completa a tutti gli strumenti

Come essere un azionista attivo?

Ci sono diversi metodi per condurre l’azionariato attivo quando si lavora con investimenti responsabili. L’azionariato attivo può essere generalmente suddiviso in fasi – impegno e voto – entrambi ugualmente importanti e interdipendenti l’uno dall’altro.

  1. Il primo è l’impegno, ossia quando gli azionisti si rivolgono direttamente al management delle società per influenzarne la gestione.
  2. L’azionariato attivo si sostanzia anche nel diritto di voto: in qualità di azionisti, gli investitori possono usare la loro influenza per votare a favore o contro le proposte all’assemblea generale annuale della società o per presentare le proprie proposte. L’intervento in assemblea rappresenta uno dei momenti più determinanti dell’attività di azionariato attivo.

Si può collaborare con altri investitori, decidendo di fare squadra per ottenere maggiore influenza su un argomento/una questione specifica.

In sostanza, l’azionariato attivo rappresenta certamente un’assunzione di responsabilità nei confronti di emittenti e risparmiatori.