Consultazione UE tra le PMI su incentivi e norme

di Francesca Vinciarelli

scritto il

Al via la consultazione pubblica di 12 settimane lanciata dall'UE per conoscere l'opinione delle PMI su come migliorare lo Small Business Act.

Parola alle PMI: la Commissione europea ha lanciato una consultazione pubblica con le imprese dell’Unione chiedendo la loro opinione su come migliorare lo Small Business Act (SBA) in vista della sua revisione da parte dell’Esecutivo UE.

=> Small Business Act: il punto sulla revisione normativa

Small Business Act

Lo Small Business Act lo ricordiamo è quell’insieme di regole che è stato definito con l’obiettivo di aiutare le piccole e medie imprese europee in termini di accesso al credito, sostegno all’imprenditoria, competitività sui mercati, internazionalizzazione, regolamentazione, formazione e competenze. Si tratta in sostanza di creare un quadro strategico finalizzato a sfruttare meglio il potenziale di crescita e di innovazione delle PMI, portando così ad un rafforzamento della competitività sostenibile dell’Unione Europea.

Revisione dello SBA

Lo scopo della revisione dello SBA e quindi della consultazione pubblica è di garantire che lo Small Business Act sia ancora adatto al suo scopo per il quale è stato pensato, in vista dell’imminente ripresa economica dell’Europa.

Consultazione pubblica

Per inviare le proprie osservazioni in merito le PMI hanno tempo fino al prossimo 15 dicembre, le PMI sono chiamate a rispondere su cosa hanno dalla futura politica dell’UE:

«Man mano che l’Europa prosegue il cammino verso la ripresa dobbiamo garantire che lo Small Business Act dell’UE sia ancora adatto al suo scopo. Invito pertanto tutte le parti interessate delle PMI a comunicare le loro osservazioni. La Commissione è interessata alle vostre idee ed è pronta ad ascoltare i vostri commenti», ha affermato Ferdinando Nelli Feroci, Commissario europeo responsabile per l’Industria e l’imprenditoria.

.