Mercato MID in crisi? Gigabyte risponde con l’M528

di Alessandro Vinciarelli

scritto il

Il mercato dei Mobile Internet Device (MID) non decolla, ostacolato forse dal boom dei netbook, ma rimane stabile. L'ultimo arrivato è l'M528 di Gigabyte.

Il mercato dei dispositivi MID, sul mercato da circa due anni, non registra alcun segnale di effettivo decollo. Ostacolati da prodotti alternativi come UMPC e Netbook, i Mobile Internet Device stentano a imporsi, complice anche la scarsa disponibilità di terminali.

Tra i modelli attualmente presenti si aggiunge tuttavia il nuovo M528 di Gigabyte, con un prezzo che varia tra 300 e 460 euro.

Sarà in grado di ridestare l’interesse verso questo segmento di prodotti mobili?

Intanto, il suo debutto avverrà a Taiwan, comn un prezzo variabile a seconda della tipologia di acquisto: abbonamento sottoscritto per due anni con gestore asiatico oppure svincolato dall’operatore.

Un modello di business che ricorda quello di terminali mobili di ben diverso successo, come l’iPhone. Eppure, con esiti tnto diversi.

Riusciranno le caratteristiche tecniche del Gigabyte M528 a spezzare l’anatema? La dotazione hardware del nuovo MID si baserà su processore Atom Z500 a 800 Mhz, Linux opsionale, 512 MB diRAM ed SSD da 4 GB.

La connettività è assicurata da un modulo wireless 802.11b/g e Bluetooth 2.0, modem HSDPA. L’interazione con l’utente è demandata ad uno schermo touchscreen da 4,8 pollici e risoluzione di 800 x 480 pixel.

Il presidente della stessa Gigabyte, Ma Meng-ming, non nasconde l’entusiasmo per la commercializzazione del prodotto e dichiara che gli sforzi per la realizzazione del dispositivo hanno richiesto almeno dieci mesi di duro lavoro. Secondo il presidente, l’M528 potrà competere non solo con gli altri MID, ma potrà anche sottrarre utenti dai rivali: dai notebook ai netbook, dai PDA agli smartphone, iPhone compreso.