AIM Italia: in positivo il mercato azionario per PMI

di Barbara Weisz

scritto il

Sono 51 le PMI quotate in Borsa, aziende con crescita di fatturato, margini operativi e posti di lavoro: lo studio 2014.

Piccole e medie imprese che fatturano milioni di euro con crescita a due cifre e nuove assunzioni nel 2013, concentrate nei settori Green, Finanza, Media & Digital: sono le PMI quotate sul mercato AIM Italia fotografate dalla seconda edizione dello studio di IR Top dedicato a questo mercato di Borsa Italiana. Imprese caratterizzate quindi da buone performance che, anche in un periodo di crisi hanno segnato un miglioramento di bilancio e crescita dell’organico. 

=> AIM Italia, le caratteristiche del mercato delle PMI

I primi sette mesi dell’anno sono stati positivi anche sul fronte dei collocamenti, con 15 nuove IPO (offerta pubblica iniziale) su AIM Italia contro i 19 a Piazza Affari. IR Top si attende «una ulteriore significative crescita per l’intero 2014, con un obiettivo di 60 società sull’AIM entro l’anno». Sono quattro gli elementi che caratterizzano questo mercato dedicato alle PMI:

«elevata dinamicità e rappresentatività del tessuto imprenditoriale italiano, crescita dei fondamentali (+23% in termini di fatturato e +12% di marginalità Ebitda), miglioramento della liquidità e presenza di investitori esteri nel capitale (35%)».

PMI in Borsa: profilo

Al momento le aziende quotate sono 51 con una raccolta complessiva di 389 milioni di euro, dei quali 140 milioni nei primi 7 mesi del 2014. L’azienda AIM Italia ha in genere capitalizzazione e fatturato inferiore a 30 milioni di euro, un flottante del 24% e raccolta inferiore ai 5 milioni. Fra le 27 aziende che hanno aumentato il fatturato nel 2013, il 44% ha registrato tassi di crescita superiori al 50%. Le 51 PMI quotate hanno 67 dipendenti in media, con crescita dell’organico di +13% con picchi in Gruppo Green Power (+139%), Italia Independent Group (+121%), Notorious Pictures (+50%) e Primi sui Motori (+13%).

=> Ecco l’offerta di Piazza Affari per le PMI

Gli investitori istituzionali presenti nel capitale di queste aziende sono 63 (41 italiani e 22 stranieri), il valore complessivo dell’investimento è pari a 179 milioni corrisponde al 10% della capitalizzazione complessiva. Il numero delle partecipazioni degli investitori istituzionali è di 115, per un investimento medio di 2,9 milioni di euro. Tra i più attivi: Zenit Sgr, Lemanik SA, Nextam Partners Sgr, Anima Sgr, Sella gestioni Sgr e Arca Sgr.

Come quotarsi

Il collocamento su AIM Italia non richiede requisiti minimi di capitale, il flottante deve essere pari ad almeno il 10%. La quotazione è caratterizzata da tempi molto rapidi (10 giorni): la PMI deve essere assistita da un Nomad (Nominated adviser), un consulente che la accompagna sia in fase di quotazione sia successivamente. Da luglio 2013 l’indice Ftse AIM Italia comprende tutte le azioni negoziate.

I Video di PMI

Osservatorio Medie Imprese