Conte incontra Mattarella, verifica di Governo in Aula

di Redazione PMI.it

scritto il

Crisi di Governo: Conte sale al Quirinale per comunicare la volontà di un chiarimento politico in Parlamento, prossimi step e ipotesi in campo.

Il premier Giuseppe Conte è salito al Quirinale per comunicare la sua intenzione di promuovere un chiarimento politico in Parlamento, dopo che si è aperta la crisi di Governo con Italia Viva che ha ritirato i ministri.

Il presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha dunque firmato il decreto con il quale, su proposta del premier, vengono accettate le dimissioni di Teresa Bellanova dal ministero delle Politiche agricole alimentari e forestali (l’interim va a Conte), Elena Bonetti dalla carica di ministro delle Pari opportunità e senza portafoglio e di Ivan Scalfarotto, sottosegretario di Stato. Conte ha poi illustrato a Mattarella la situazione politica determinatasi a seguito di tali dimissioni, ufficializzando la volontà di «promuovere in Parlamento l’indispensabile chiarimento politico, mediante comunicazioni da rendere dinanzi alle Camere».

Dunque la crisi è formalizzata, Conte andrà in Aula a verificare se c’è ancora una maggioranza che lo sostiene dopo che il partito di Matteo Renzi ha ritirato i propri ministri. Nel frattempo prosegue a ritmo serratissimo il dibattito politico alla ricerca di soluzioni, che passano da una ricucitura (il tono del dibattito la rende molto improbabile) all’allargamento della maggioranza di Governo a nuove forze.

La crisi, lo ricordiamo, si è aperta con le dimissioni di mercoledì 13 gennaio, espresse in conferenza stampa dal leader del loro partito, Italia Viva. Oggi il passaggio formale al Quirinale, la prossima tappa sarà la verifica in Parlamento.

I Video di PMI