Tratto dallo speciale:

Reddito di cittadinanza in Lombardia

di Teresa Barone

scritto il

In Lombardia prenderà il via la sperimentazione del reddito di cittadinanza per i cittadini in difficoltà economiche.

Prende il via in Lombardia la sperimentazione di un reddito di cittadinanza concesso ai cittadini che si trovano in difficoltà economica, come annunciato dal Presidente della Regione Roberto Maroni che ha sottolineato come le risorse per il progetto saranno reperite attraverso il programma Por Fse 2014-2020 e il Bilancio regionale.

=> Assegno di disoccupazione più semplice: la guida

Fondo sociale europeo 

Il Fondo sociale europeo consentirà di promuovere l’introduzione del reddito di cittadinanza, al fine di «ridurre la povertà, l’esclusione sociale e promuovere l’innovazione anche in campo sociale».

«Del Reddito di cittadinanza si parla da tempo, sui giornali e nel dibattito politico: noi avvieremo in maniera concreta la sperimentazione di misure che consentano a tutti i cittadini di essere davvero tali. I Lombardi che vivono in condizioni di povertà o di esclusione sociale dovranno essere riscattati da questa condizione. Voglio utilizzare risorse del Fse e del nostro Bilancio regionale, che ci diano modo di far partire presto la sperimentazione sul Reddito di cittadinanza in maniera concreta.»

Progetti

Saranno gli assessori Massimo Garavaglia, Cristina Cantù (Famiglia, Solidarietà sociale, Volontariato e Pari opportunità) e Aprea (Istruzione, Formazione e Lavoro) a studiare le possibili misure per far partire la sperimentazione, con il coinvolgimento anche del terzo settore e di tutti coloro che si occupano di volontariato.

=> Leggi tutte le news per le PMI della Lombardia