Dieci priorità per la crescita del Trentino

di Teresa Barone

scritto il

Il documento stilato da Cgil Cisl Uil Trentino per favorire lo sviluppo dell’economia locale.

Priorità per lo sviluppo
Cgil Cisl Uil del Trentino
stilano un documento contenente le priorità per far crescere l’economia locale puntando su “Lavoro, Giovani, Partecipazione”.

=> PMI e crisi: crescita del +26% per le sopravvissute

Esigenze che si aggiungono alla richiesta di fisco e previdenza maggiormente equi avanzata dalle medesime sigle nazionali nei confronti del Governo Renzi.

Priorità per lo sviluppo

Come si legge nel testo: «Il Trentino, in virtù della propria autonomia, deve sostenere la crescita economica per garantire il benessere sociale e rafforzare un modello di sviluppo fondato su conoscenza, sostenibilità e partecipazione dei cittadini alla vita della comunità. La crisi in atto anche in Trentino, il contenimento del debito pubblico statale, i nove decimi come unico strumento di finanziamento dell’Autonomia, impongono a tutti gli attori economici e sociali di contribuire alla competitività e allo sviluppo del sistema sociale ed economico provinciale.»

Le priorità individuate dalle sigle sindacali sono raggruppate in quattro ambiti di azione, precisamente: contrattazione, investimenti pubblici, pubblica amministrazione efficiente e trasparente, welfare (delega sugli ammortizzatori sociali, progetto europeo Garanzia Giovani, nuovi servizi per i pensionati e le famiglie).

=> Leggi tutte le news per le PMI del Trentino Alto Adige