Opzione Donna: valgono i contributi in gestione separata?

Risposta di Barbara Weisz

scritto il

Marisa chiede:

Si può andare in pensione con Opzione Donna con 33 anni di contributi come dipendente privato e 2 anni in gestione separata? Nel caso, si deve esercitare la ricongiunzione onerosa o il cumulo gratuito?

Tempo che lei non possa utilizzare in alcun modo i due anni di contributi versati in gestione separata per raggiungere il requisito dei 35 anni di versamenti necessari per ritirarsi con l’Opzione Donna. Non è possibile effettuare il cumulo gratuito dei contributi, (possibilità estesa dalla Manovra 2017 a nuove forme di contribuzione, ma non applicabile all’uscita anticipata per le lavoratrici con il ricalcolo contributivo).

Né è praticabile la strada della ricongiunzione onerosa: i contributi in gestione separata INPS non sono comunque validi per raggiungere i 35 anni di versamenti necessari per l’Opzione Donna.

Per tornare al suo caso, l’unico modo per valorizzarli potrebbe essere il riscatto di periodi pregressi nella gestione dipendenti, se ha questa possibilità (per esempio, con il riscatto di laurea, anche solo dei due anni che le mancano). Può anche valutare l’ipotesi di effettuare versamenti volontari per coprire periodi pregressi coperti da contribuzione.

Risposta di Barbara Weisz

Hai una domanda che vorresti fare ai nostri esperti?

Cerca tra quelle pubblicate oppure

Chiedi all'esperto