Ripresa dei versamenti: opzioni e istruzioni INPS

di Redazione PMI.it

scritto il

Dal 16 settembre riprendono i versamenti previdenziali dopo lo stop per l'emergenza Coronavirus, istruzioni INPS per la rateazione prevista dal Dl Agosto.

La novità è la diversa rateizzazione prevista dal Decreto Agosto, per il resto sono confermate sia la data di ripresa dei versamenti previdenziali sospesi durante il lockdown per il Coronavirus, sia le modalità di comunicazione da parte delle aziende che vogliono utilizzare la rateazione. L’INPS ha pubblicato uno specifico Messaggio (3274/2020) che integra le istruzioni fornite il 20 luglio sul pagamento dei contributi sospesi.

L’opzione prevista dall’articolo 97 del dl 104/2020 rappresenta un’alternativa alle precedenti disposizioni indicate negli articoli 126 e 127 del dl 34/2020 (il decreto Rilancio), in base alla quale è possibile versare i contributi in un’unica soluzione entro il 16 settembre, oppure in quattro rate mensili di pari importo partendo sempre dal 16 settembre.

La nuova rateazione prevista dal decreto Agosto, invece, funziona nel seguente modo:

  • 50% in un’unica oppure in quattro rate mensili di pari importo, a partire dal 16 settembre;
  • 50% in 24 rate mensili di pari importo, con primo versamento il 16 gennaio 2021.

Per coloro che scelgono l’opzione del Decreto Rilancio, restano valide le indicazioni fornite con il messaggio 2871 del 20 luglio 2020. Chi decide di effettuare i versamenti con la nuova opzione segue le modalità operative comunica all’INPS la volontà di avvalersi della rateizzazione, con le seguenti modalità.

  • Aziende con dipendenti, committenti tenuti al versamento dei contributi alla Gestione separata INPS: utilizzano il format disponibile nell’area riservata del portale INPS, indicando gli importi totali oggetto di sospensione. E’ raggiungibile effettuando il seguente percorso: “Prestazioni e servizi” > “Tutti i servizi” > “Rateazione Contributi sospesi emergenza epidemiologica COVID-19”. Si utilizzano i codici F24 e le modalità già descritte nel messaggio 2871/2020.
  • Artigiani e commercianti: il format da utilizzare è sempre reperibile attraverso il percorso “Prestazioni e servizi” > “Tutti i servizi” > “Rateazione Contributi sospesi emergenza epidemiologica COVID-19”, per versamento delle rate si utilizza apposita codeline visualizzabile nel Cassetto previdenziale per Artigiani e Commercianti alla sezione Posizione assicurativa – Dilazioni: “Mod. F24 Covid19”, dove è possibile scaricare anche il relativo modello “F24” precompilato.
  • Aziende agricole assuntrici di manodopera: a queste imprese sono stati attributi specifici codici di autorizzazione, visualizzabili nel Cassetto previdenziale Aziende Agricole. In prossimità del 16 settembre, le aziende con specifici codici di autorizzazione (7H, 7L, 7Q) ricevono una comunicazione individuale (News individuale) nel Cassetto previdenziale Aziende Agricole, con l’indicazione dell’importo da versare, la data di scadenza e i riferimenti del modello “F24” (codeline).

Il messaggio INPS contiene anche indicazioni specifiche per altre tipologie di datori di lavori. Tutte queste regole si riferiscono al 50% di contributi da versare in quattro rate; seguirà un successivo messaggio con le istruzioni per i versamenti che iniziano a gennaio 2021.

I Video di PMI