Tratto dallo speciale:

Modern Workplace: le tecnologie abilitanti

di Redazione PMI.it

scritto il

Trasformazione digitale: per stare al passo con i tempi e restare competitive, le imprese devono puntare su tecnologie abilitanti e contesti di lavoro innovativi.

Nell’era della digitalizzazione, anche gli spazi di lavoro si evolvono. Prende infatti piede il Modern Workplace, un nuovo modello di organizzazione delle attività lavorative basato su di un utilizzo efficiente e produttivo dei contesti fisici e delle soluzioni tecnologiche avanzate.

E numerose sono le aziende – tra cui Information Workers Group (IWGroup) – che in questa trasformazione digitale si affidano a tecnologie Microsoft come Office 365 per migliorare la collaborazione, aumentare la produttività, facilitare l’interpretazione dei dati ed accrescere la fiducia nei team.

Vediamo come.

Modern Workplace

Nel Modern Workplace le tecnologie aiutano le aziende a creare un ambiente di lavoro collaborativo e improntato al coinvolgimento, alla trasparenza sugli obiettivi, alla condivisione della conoscenza, alla reperibilità e alla fruibilità dell’informazione.

Le aziende hanno così la possibilità di aumentare la produttività in tutta sicurezza, nonché di restare competitive in un contesto di trasformazione digitale che sta imponendo alle imprese di tutte le dimensioni nuovi ritmi e sta ridisegnando gli equilibri di mercato. Basti considerare che, secondo recenti stime, nel 2022 si prevede che:

  • forza lavoro flessibile (42), capace di lavorare ovunque fuori ufficio;
  • lavoro non più di routine ma creativo;
  • il focus non più su orario di lavoro ma sul raggiungimento di determinati obiettivi.

Tecnologie abilitanti

In questo contesto la tecnologia rappresenta indubbiamente un fattore abilitante e sarà di cruciale importanza l’utilizzo che le organizzazioni ne faranno.

Tra le tecnologie chiave per una comunicazione unificata ed una collaborazione in tempo reale ci sono la realtà virtuale ed aumentata, l’intelligenza artificiale e il Cloud.