Roma capitale del digitale

di Fabrizio Scatena

scritto il

A Roma si sta diffondendo la consapevolezza di applicare nuove tecnologie nel tessuto urbano per favorire lo sviluppo economico, sociale e culturale della città .

La Regione Lazio con la Filas ha da poco stanziato 13 milioni di euro per la costruzione del Distretto tecnologico della cultura. Da evidenziare anche l'attività  di supporto formativo e di sostegno alla nascita di nuove imprese di Bic Lazio.

La Provincia di Roma si sta dimostrando altrettanto attiva su questo fronte. Oltre al recente progetto Provincia wi-fi, è disponibile un fondo per facilitare l'avvio d’ imprese creative grazie al Dipartimento Innovazione e imprese.

Accanto alle istituzione troviamo il mondo universitario con La Sapienza che mette a disposizione il laboratori del Cattid, mentre l'Università  Roma Tre ha recentemente ospitato il “IV Javaday” con il sostegno della comunità  Java di aziende e user group.

Una grande azienda come Telecom Italia propone invece il progetto “Roma Digitale” per sostenere lo sviluppo della banda larga e dei servizi annessi, e “Capitale Digitale” per la diffusione della cultura del Web grazie anche alla Fondazione Roma Europa.

Anche se Roma non è ancora una metropoli pienamente matura dal punto di vista tecnologico, le iniziative intraprese da organizzazioni pubbliche e private dimostrano la volontà  di percorrere il trend dell’innovazione per valorizzare il territorio della capitale ed una nuova generazione di piccoli imprenditori e liberi professionisti digitali.