TextExpander, la correzione automatica per le applicazioni Mac

di Agnese Bascià

scritto il

Descrivere TextExpander, questa sofisticata applicazione per Mac OS X, non è semplice quanto usarla, anche perché prima di vederla in azione è difficile pensare che la correzione automatica di Microsoft Word sia possibile in tutte le applicazione di Mac OS X in cui è possibile digitare testo.

TextExpander si installa fra le “Preferenze di sistema” dalle quali si imposta per le proprie esigenze. Il funzionamento è tipico della correzione automatica di editor come Word o Write, e consiste nell’inserire un testo associato alla digitazione di uno o più caratteri: per esempio, scrivendo “oio” TextExpander inserisce la parola “oneITOffice”.

Per prima cosa bisogna impostare gli “Snippets”, che possono essere ordinati per cartelle; ci sono già alcune abbreviazioni impostate, come “ssaluti” che sta per “Cordiali saluti” in modo da vedere come funziona il software. 

Sono già preimpostati anche i caratteri speciali in modo che il loro inserimento sia semplice e veloce, ma è altrettanto indicato impostare una firma da utilizzare in tutti i documenti, giacché è possibile importare le immagini da associare al testo.

Nelle “Preferenze” si può scegliere di utilizzare TextExpander solo in talune applicazioni o in tutte; in quest’ultimo caso la “correzione automatica” funziona anche nei browser e quindi diventa eccezionale negli editor online.

Questa applicazione purtroppo non è gratuita, ma è possibile scaricare una versione di prova o acquistarla per 29,95 dollari. Gli aggiornamenti, se abilitati, diventano automatici.