Rifiuti Campania e Lazio: in arrivo decreto d’urgenza

di Teresa Barone

scritto il

Nei piani del Governo ci sarebbe un decreto per disciplinare l’emergenza rifiuti in Lazio e Campania.

Il Governo potrebbe varare a breve un decreto d’urgenza per disciplinare l’emergenza rifiuti in Lazio e in Campania, al fine di far fronte alle criticità che caratterizzano le due realtà regionali a livello ambientale.

=> Roma: in vigore il decreto rifiuti

Il decreto, del quale si parlerà probabilmente nel corso del prossimo Consiglio dei Ministri, dovrebbe soprattutto evitare eventuali sanzioni da parte della UE previste proprio in materia di smaltimento rifiuti.

Secondo le anticipazioni, inoltre, il decreto conterrà sia la proroga fino alla fine dell’anno del termine per lo smaltimento dei rifiuti con potere calorifero inferiore (Pci) a >13.000 kJ/kg, sia le novità sulla formula di calcolo del valore dell’efficienza energetica, parametro a cui riferirsi fino a quando entreranno in vigore altre disposizioni più specifiche.

=> Rifiuti: tributo RES per le imprese da gennaio 2013

Questi, nel dettaglio, gli interventi contenuti del progetto del Governo secondo quanto riportato su IlSole24Ore:

«Verrebbe prorogata a giugno 2013 la possibilità per i Comuni della regione Campania di proseguire nelle attività di spazzamento, raccolta differenziata e trasporto dei rifiuti urbani e assimilati. Non solo. Sempre fino alla metà del 2013 le attività di recupero e smaltimento dei rifiuti urbani e assimilati continueranno a essere svolte dalle società provinciali. Resta inclusa anche la gestione post operativa delle discariche localizzate sempre sul territorio della provincia.»