Sisma Emilia: riaperti termini per credito d’imposta

di Teresa Barone

scritto il

Imprese e lavoratori autonomi danneggiati dal sisma 2012 in Emilia Romagna possono chiedere un credito d’imposta entro il 29 dicembre 2014.

Riaprono i termini per chiedere il credito d’imposta a favore delle imprese e dei lavoratori autonomi che hanno subito danni a causa del sisma che ha colpito l’Emilia Romagna il 20 e 29 maggio 2012. La nuova finestra temporale si è aperta il 1° dicembre 2014 e sarà attiva fino al 29 dicembre, secondo quanto previsto dall’Agenzia delle Entrate in seguito alle modifiche introdotte dal DL 74/2014.

=> Danni sisma: online il modello per il credito d’imposta

Beneficiari

Il credito d’imposta può essere richiesto dalle imprese e dai lavoratori autonomi la cui azienda (o studio professionale) è stata resa inagibile in seguito al terremoto, che ha causato anche il danneggiamento di attrezzature, macchinari o impianti.

«La misura del credito d’imposta spettante a ciascun soggetto che ha presentato la richiesta nell’anno 2014 – si legge nel comunicato delle Entrata – è determinata sulla base del rapporto tra l’ammontare delle risorse stanziate e l’ammontare complessivo del credito d’imposta risultante dalle domande validamente trasmesse dal 14 aprile 2014 al 30 giugno 2014 e dal 1° dicembre 2014 al 29 dicembre 2014».

=> Leggi tutte le news per le PMI dell’Emilia Romagna

Come accedere al beneficio

Le domande devono essere presentate all’Agenzia delle Entrate in modalità telematica utilizzando i canali Entratel o Fisconline. Le richieste inviate entro il 30 giugno 2014 rimangono valide e possono essere sostituite entro il 29 dicembre.

Modello e istruzioni per la compilazione sono disponibili sul sito internet dell’Agenzia delle Entrate.

I Video di PMI

Come consultare i bandi regionali