Incentivi start-up innovative: “Save town” in Puglia

di Teresa Barone

scritto il

Consulenza e servizi per l’avvio di nuove start-up innovative nel centro di Pitigliano: al via il bando “Save town”.

Contributi agli startupper pugliesi di ogni età che vogliono avviare nuove microimprese innovative: lo prevede il bando “Save town” promosso dall’Associazione Warrols in partnership con la Banca di Credito Cooperativo di Putignano e il Comune di Putignano. L’iniziativa ha il fine di incentivare il reinsediamento di attività commerciali, artigianali, culturali, turistiche e professionali nel centro storico di Putignano, così come la creazione di un centro microimprenditoriale diffuso per il commercio e il turismo.
Il bando si basa sulla concessione di otto locali per la realizzazione dei progetti che saranno giudicati vincitori. Oltre all’assegnazione del locale è prevista la concessione in comodato d’uso gratuito per i primi sei mesi d’attività, unitamente a servizi di assistenza per la redazione di un eventuale progetto di adeguamento del locale, consulenza gratuita per lo sviluppo d’impresa e per la comunicazione, promozione, marketing. A favore dei vincitori saranno inoltre avviate attività di consulenza  per il possibile accesso agli strumenti di finanza agevolata nonché condizioni agevolate presso la banca di Credito Cooperativo di Putignano. Il bando, infine, prevede anche la riduzione dell’imposta comunale sui rifiuti. Gli otto vincitori del bando entreranno a far parte di un nuovo sistema di microimprese coordinato dall’Associazione Warrols. La partecipazione al bando è consentita fino al 20 gennaio 2014. Maggiori informazioni sul bando sono pubblicate sul sito del Comune di Putigliano. (=> Leggi tutte le news per le PMI della Puglia)