FILAS: contributi per l’innovazione delle PMI laziali

di Redazione PMI.it

scritto il

I bandi FILAS ancora aperti e le prime start-up innovative laziali finanziate attraverso i fondi del Por Fesr 2007/2013.

Sono quattro i bandi ancora aperti promossi da FILAS per valorizzare le imprese laziali che investono nell’innovazione, nell’ambito dei fondi Por Fesr 2007/2013.

=> Start-up innovative: accordo FILAS- Roma Startup

I bandi, nel dettaglio Spinoff e startup innovative, Co-research , Microinnovazione e Voucher, si basano su un plafond complessivo pari a 82 milioni di euro e sono già 475 i progetti approvati,  per un totale di contributi erogati che ammonta a 57,5 milioni di euro.

Tra le realtà imprenditoriali finanziate da FILAS figurano 3 progetti inerenti l’ambito della ricerca del personale, del turismo e delle tecnologie  per le Smart City.

La piattaforma [email protected] della RTI Bit Media-Chioslab – nata grazie al bando Co-research, è volta a favorire l’incontro tra domanda e offerta in ambito lavorativo, mentre  la App Cicero, ideata da Ds Tech e finanziata con 50mila euro attraverso il bando Microinnovazione, rappresenta un  “personal travel assistant” con comando vocale e un sistema di ricerca sofisticato per gestire tutte le fasi di prenotazione di un viaggio, e successiva condivisione.

=> Finanziamenti alle start-up innovative in Lazio

La start-up Smart-I, finanziata con 100mila euro attraverso il bando Spin-off/Startup innovative,  ha vinto il concorso Enel Lab e nasce da un’idea di Mauro Di Giamberardino per la creazione di un sistema di sensori ottici intelligenti collocati sui lampioni della luce, al fine di regolare l’intensità sulla base delle effettive esigenze di traffico e dimezzare i consumi energetici dei Comuni.

Le domande di partecipazione devono essere presentate utilizzando i moduli disponibili sul sito della FILAS

=> Leggi tutte le news per le PMI della Lazio