Emilia Romagna: incentivi alle start up giovanili

di Teresa Barone

scritto il

Bando start-up giovanili nella Provincia di Reggio Emilia: la CCIAA eroga finanziamenti alle nuove imprese, con maggiorazioni per le aziende femminili.

La  CCIAA di Reggio Emilia promuove la nascita di nuove start-up create da giovani, agevolandola voglia di fare impresa degli aspiranti imprenditori locali occupati, inoccupati o disoccupati con età compresa tra i 18 ed i 35 anni e residenti o domiciliati nella provincia di Reggio Emilia.

Incentivi start-up giovanili

Il bando della Camera di Commercio di Reggio Emilia è destinato alle nuove start-up di imprese che si iscriveranno presso la CCIAA entro il 31 dicembre 2012, e si impegneranno a non chiudere l’attività nei tre anni successivi e a mantenere la medesima sede operativa per 5 anni.

I finanziamenti nel rispetto del regime de minimis sono erogati per coprire le spese relative alle parcelle notarili e ai costi di costituzione, acquisto di beni strumentali e impianti generali, quote iniziali del contratto di franchising, acquisto e sviluppo di software gestionale, registrazione e sviluppo di marchi e brevetti, spese pluriennali per il piano di comunicazioni, consulenze e specialistiche.

I contributi camerali prevedono incentivi fino al 50% delle spese complessive per una cifra massima di 8 mila euro: il bando prevede tuttavia una maggiorazione del 10% per le start-up femminili.

Le domande possono essere inviate entro il 28 settembre 2012.

Il bando è pubblicato sul sito della Camera di Commercio di Reggio Emilia

I Video di PMI

Resto al Sud per giovani imprenditori